Certificato del Casellario Giudiziale a Urbino

Se sei arrivato qui perché cercavi informazioni su come richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura di Urbino, allora sei nel posto giusto!

In questa guida ti diciamo, infatti, tutto quello che c’è da sapere per ottenere il Certificato del Casellario Giudiziale presso la Procura di questa città marchigiana. 

Oltre a fornirti alcune informazioni, ti daremo anche la possibilità di scaricare alcuni dei moduli che ti servono per presentare la richiesta.

L’intento del nostro blog è, infatti, quello di semplificare l’accesso da parte cittadini ad alcuni servizi della pubblica amministrazione: pertanto, tutto quello che troverai scritto negli articoli è finalizzato, prima di tutto, a metterti in condizione di presentare da solo l’istanza.

NOTA BENE!

Qualora tu non avessi tempo di occuparti personalmente della domanda di questo o altri certificati alla Procura di Urbino, non dovrai far altro che scriverci una e-mail a info@multilex.it.

1) Cos’è il Certificato del Casellario Giudiziale e chi può richiederlo

Il Certificato del Casellario Giudiziale è un documento ufficiale che permette la conoscenza di alcuni dei provvedimenti in materia civile, amministrativa e penale a carico di una specifica persona. 

Può essere richiesto all’Ufficio Locale del Casellario di qualsiasi Procura, indipendentemente dal luogo di nascita o residenza del richiedente.

Oltre che l’interessato, di persona o tramite un delegato, possono presentare l’istanza per il rilascio di questo certificato anche:

  • L’autorità giudiziaria penale che provvede direttamente alla sua acquisizione; 
  • Le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi, quando il certificato è necessario per l’espletamento delle loro funzioni;
  • Il datore di lavoro che intenda impiegare una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori;
  • Il difensore legale, che può ottenere il certificato di tutte le iscrizioni esistenti riferite ad un determinato soggetto, avente la qualità di persona offesa dal reato o di testimone, per le finalità riconosciute dal codice di procedura penale, previa autorizzazione del Giudice procedente.

RICORDA!

Non è necessario produrre i Certificati del Casellario Giudiziale quando questi siano richiesti dagli organi della pubblica amministrazione o dai gestori di pubblici servizi: in questi casi, infatti, il cittadino può fare ricorso alla dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 40 e segg. D.P.R. 445/2000).

2) Modalità di richiesta dei Certificati del Casellario Giudiziale alla Procura di Urbino

I Certificati del Casellario Giudiziale possono essere richiesti presso l’Ufficio del Casellario della Procura della Repubblica di Urbino direttamente dall’interessato, oppure da una persona da lui delegata: in tal caso, il richiedente dovrà compilare personalmente il modulo per il conferimento della delega.

Per i minorenni, la domanda può essere presentata dai soggetti esercenti la potestà genitoriale, per gli interdetti dal tutore che deve esibire il decreto di nomina. I detenuti e coloro che sono inseriti in una comunità terapeutica possono inoltrare la richiesta per posta o tramite un soggetto delegato e, se sprovvisti di documenti, con richiesta vistata dal direttore dell’istituto di pena.

Qualora l’interessato non fosse in grado di recarsi personalmente allo sportello e non potesse nemmeno delegare una persona di sua fiducia a tale compito, può ricorrere a una delle seguenti modalità:

La procedura di prenotazione online è descritta passo dopo passo nella guida “Certificato del Casellario Giudiziale online: in questo caso, al momento di selezionare l’ufficio dove prenotare il ritiro del certificato, sarà necessario inserire quello della Procura di Urbino.

3) Documenti e marche da bollo necessari per la richiesta

Per poter procedere alla richiesta, occorre presentare allo sportello i seguenti documenti:

  • Il modulo di richiesta, firmato e compilato in ogni sua parte;
  • Una copia fronte-retro di un documento d’identità in corso di validità del richiedente;
  • Una marca da bollo/contrassegno telematico da € 19,92 (€ 16,00 + € 3,92 per diritti di cancelleria, più eventualmente un’altra marca da € 3,92 nel caso di richiesta del documento “urgente”).

Nel caso la domanda fosse inoltrata tramite delegato, sarà necessario presentare anche:

  • Il modulo per il conferimento della delega compilato e sottoscritto dal delegante-richiedente;
  • Una copia fronte-retro di un valido documento di identità del delegato (unitamente all’originale da esibire).

Infine, nel caso di richiesta per posta, occorrerà inviare, insieme alla domanda in carta libera del certificato, anche: 

  • Una copia fronte-retro di un valido documento di identità del richiedente;
  • Una marca da bollo/contrassegno telematico da € 19,92 (€ 16,00 + € 3,92 per diritti di cancelleria);
  • Una busta già affrancata e riportante l’indirizzo del richiedente che sarà utilizzata per la spedizione di quanto richiesto.

In questo caso, non possiamo indicarti con esattezza i tempi di consegna. Tutto dipenderà dal carico di lavoro di Poste Italiane.

4) Condizioni di esenzione dal pagamento dei diritti di cancelleria e delle marche da bollo

Sono esentati dal pagamento delle marche da bollo e dei diritti di cancelleria coloro che richiedono il Certificato del Casellario Giudiziale per uso adozione o affidamento di minori, controversie di lavoro, ammissione al gratuito patrocinio e riparazione dell’errore giudiziario.

Sono, invece, esentati dal pagamento del solo bollo, ma non dei diritti di cancelleria, i certificati richiesti in tutti i casi previsti dalla tabella B allegata al D.P.R. 642/72 e in altre leggi speciali (ad esempio, i certificati richiesti per borse di studio e atti, documenti e istanze delle ONLUS).

Nell’ipotesi in cui si abbia diritto all’esenzione, occorre produrre idonea documentazione che provi tale diritto (ad esempio, il numero di procedimento in caso di esenzione per gratuito patrocinio oppure la dichiarazione del Presidente della ONLUS che il certificato richiesto dal privato è legato ad una attività della stessa e così via).

5) Ritiro dei certificati

Una volta effettuata la richiesta allo sportello, di persona o tramite un delegato, l’interessato dovrà provvedere al ritiro recandosi di nuovo presso l’Ufficio, che si trova in via Raffaello, 28. Anche in caso di prenotazione online del Casellario, il ritiro dello stesso dovrà essere effettuato allo sportello.

Solo nel caso di richiesta inviata per posta, la consegna del documento avverrà tramite lo stesso mezzo; è comunque possibile incaricare del ritiro del Certificato un delegato, sempre, però, che questo sia stato indicato al momento della richiesta allo sportello o della prenotazione online tramite il servizio “prenota certificato” del Ministero della Giustizia.

I termini per il rilascio presso la Procura di Urbino sono, in genere:

  • Il giorno stesso della richiesta, per i certificati urgenti;
  • Un giorno lavorativo dalla richiesta, per i certificati non urgenti.

6) Indirizzo, orari di apertura e recapiti dell’Ufficio del Casellario della Procura di Urbino

L’ufficio del Casellario Giudiziale della Procura di Urbino si trova a questo indirizzo: via Raffaello, 28 Urbino.

I giorni e orari di apertura al pubblico dell’ufficio sono dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 12:00.

Recapiti utili: telefono 07223769201 – PEC: casellario.procura.urbino@giustiziacert.it.

NOTA BENE!

Anche se non è necessario prendere appuntamento, consigliamo sempre di chiamare prima di presentarsi allo sportello per il ritiro, al fine di accertarsi che non vi siano cambiamenti di orario improvvisi.

7) Competenza territoriale della Procura di Urbino

Pur avendo chiarito fin dall’inizio che il Certificato del Casellario può essere richiesto all’Ufficio Locale del Casellario di qualsiasi Procura, indipendentemente dal luogo di nascita o residenza del richiedente, qualora avessi la residenza in uno dei Comuni per i quali è competente la Procura della Repubblica di Urbino, sarà probabilmente questa la Procura più vicina presso cui presentare l’istanza.

Vediamo allora di seguito quali sono i Comuni su cui è territorialmente competente la Procura della Repubblica di Urbino: Acqualagna, Apecchio, Belforte all’Isauro, Borgo Pace, Cagli, Cantiano, Carpegna, Fermignano, Fossombrone, Frontino, Frontone, Isola del Piano, Lunano, Macerata Feltria, Mercatello sul Metauro, Mercatino Conca, Montecalvo in Foglia, Montecerignone, Montecopiolo, Montefelcino, Montegrimano, Peglio, Petriano, Piandimeleto, Pietrarubbia, Piobbico, Sant’Angelo in Vado, Sant’Ippolito, Sassocorvaro – Auditore, Sassofeltrio, Tavoleto, Urbania, Urbino, Vallefoglia (limitatamente alle località Colbordolo, Morciola, Bottega, Talacchio).

8) Modulo Standard Multilingue

Nel caso in cui tu debba partecipare a un bando per un ente straniero oppure avviare un’attività all’Estero, potrebbe esserti richiesto di allegare al Certificato del Casellario Giudiziale un apposito modulo, chiamato “Modulo Standard Multilingue”. 

Altro non è che un documento che serve a dimostrare, a un ente pubblico di un altro Paese Membro dell’UE, l’assenza di provvedimenti di condanna a tuo carico. Al suo interno troverai elencate, infatti, tutte le informazioni contenute nel Casellario, redatte, però, nella lingua del Paese ricevente. 

Il modo più semplice e sicuro per ottenere il Modulo Standard Multilingue è quello di richiederlo direttamente all’Ufficio del Casellario Giudiziale dove hai presentato la domanda del certificato (in questo caso, quello della Procura di Urbino). 

Un metodo alternativo è quello di scaricare tale modulo dal portale europeo della giustizia elettronica. Clicca sulla freccia a destra della voce “ALLEGATO XI – ASSENZA DI PRECEDENTI PENALI NELLO STATO MEMBRO DI CITTADINANZA DELLA PERSONA INTERESSATA”. Qui si aprirà un pannello, tramite cui potrai scegliere lo Stato di rilascio (Italia) e la lingua dello Stato ricevente.

9) Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto quali sono le diverse modalità per richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura della Repubblica di Urbino, pertanto adesso non dovresti avere nessun problema per procedere con la richiesta.

Tuttavia, qualora, nonostante la guida, preferissi procedere tramite un intermediario, puoi comunque rivolgerti a noi.

CONTATTACI!

Inviaci una e-mail con la tua richiesta a info@multilex.it oppure compila l’apposito modulo nella pagina dei contatti. Un nostro addetto ti contatterà il più velocemente possibile per rispondere alle tue domande e procedere con la richiesta.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader