Legalizzazione e Asseverazione per l’apertura di una Sede Secondaria di una Società Straniera in Italia

La legalizzazione e asseverazione di documenti sono attività fondamentali per il procedimento di apertura di una sede secondaria in Italia da parte di una società straniera. Vediamolo nel dettaglio.

Innanzitutto, occorre premettere che la sede secondaria, o stabile organizzazione, di una società straniera, si ha quando la società non ha soltanto un ufficio di rappresentanza in Italia ma svolge anche attività produttive o commerciali, con la conseguenza di divenire soggetto di imposta in Italia. La disciplina della fattispecie, sotto il profilo fiscale, è dettata dall’art. 162, co. 1, Tuir (modificato dal D.Lgs. 12.12.03, n. 344), il quale definisce la stabile organizzazione come una “sede fissa di affari in cui l’impresa esercita in tutto o in parte la sua attività“.

Le attività svolte nella sede secondaria sono regolate dalla normativa generale e, quindi, la società estera che intenda stabilirsi in Italia deve costituirsi con atto notarile, nel quale devono essere indicate la sede secondaria ed il soggetto preposto a tale sede, per poi iscriversi al Registro delle Imprese entro trenta giorni dalla costituzione.

Tanto detto, a questo punto entrano in gioco le fondamentali attività di legalizzazione e asseverazione: infatti, per la redazione dell’atto con il quale la società stranierà verrà iscritta nel Registro delle Imprese in Italia, il Notaio avrà bisogno dei seguenti documenti:

– certificato di iscrizione della società straniera nel registro delle imprese del paese di provenienza, legalizzato, tradotto e giurato;

– delibera della società straniera per l’apertura della sede secondaria, legalizzata, tradotta e giurata;

– qualora il legale rappresentate della società straniera non possa o non voglia presenziare dinanzi al Notaio per la firma dell’atto, dovrà rilasciare ad un terzo un’apposita procura, che dovrà essere anch’essa legalizzata, tradotta e giurata.

Da quanto sopra discende chiaramente quanto siano fondamentali le attività di legalizzazione e asseverazione dei succitati documenti, attività senza le quali il Notaio non potrà procedere alla redazione dell’atto necessario per l’iscrizione della società nel Registro delle Imprese in Italia.

Dunque, dall’accuratezza e dalla celerità con cui la legalizzazione e la traduzione giurata in Tribunale verranno effettuate, dipenderà il buon esito di tutta la procedura sopra indicata.

  • Richiedi un preventivo o informazioni!


    Inserisci il tuo nome

    Indica una email funzionante

    L'oggetto della tua richiesta

    Il tuo messaggio (per le traduzioni, indica il Paese e la lingua di destinazione)

  • Roma

    Tel: Clicca qui, ti chiamiamo noi
    Email: info@multilex.it
    Via Properzio n. 5, c/o Regus
    00193 Roma

    Salerno

    Tel: Clicca qui, ti chiamiamo noi
    Email: info@multilex.it
    Via Attilio Barbarulo n. 63
    84014 Nocera Inferiore (SA)