Certificato dei Carichi Pendenti a Larino

Devi richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti a Larino e non sai quale sia la procedura giusta da seguire? Allora, non potevi trovarti in un posto migliore! Quella che segue è, infatti, una guida che ti permetterà di ottenere senza intoppi questo documento presso la Procura di questa città della provincia di Campobasso.

RICORDA!

In alternativa, puoi anche avvalerti del nostro  servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti. Prenota subito una chiamata e riceverai tutte le informazioni che ti occorrono direttamente dal nostro team. 

1) Che cos'è il Certificato dei Carichi Pendenti e dove si richiede

Il Certificato dei Carichi Pendenti è un documento in cui sono elencati alcuni dei  procedimenti penali in corso nei quali l’intestatario abbia assunto la qualità di imputato.

A differenza del Certificato del Casellario Giudiziale, che può essere richiesto a qualsiasi Ufficio Locale del Casellario presso tutte le Procure della Repubblica d’Italia, indipendentemente dal proprio luogo di nascita o di residenza, i Carichi Pendenti devono essere preferibilmente richiesti presso la Procura competente per il proprio Comune di residenza.

Questo perché nel nostro Paese non è ancora attivo un Archivio Unico Centrale dei Carichi Pendenti come, invece, è il caso dei Certificati del Casellario.

NOTA BENE!

Ogni Procura prevede una propria procedura per la richiesta dei Carichi Pendenti. È, dunque, sempre preferibile informarsi direttamente presso il personale allo sportello circa quali siano le modalità di richiesta ammesse, oppure puoi andare sul nostro motore di ricerca per vedere se sul nostro sito fosse già presente una guida dettagliata su come richiedere tale documento nella località che ti interessa.

2) Come si richiede il Certificato dei Carichi Pendenti a Larino

La Procura di Larino ha stabilito tre diverse modalità di richiesta dei Carichi Pendenti: allo sportello, per posta oppure online tramite la piattaforma Prenota Certificato messa a disposizione in modo gratuito dal Ministero di Giustizia.

2.1) Allo sportello

Scegliendo questa modalità, dovrai recarti di persona all’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Larino, ubicato presso il Palazzo del Tribunale di Piazza del Popolo, 1, preferibilmente dopo aver preso un appuntamento chiamando al numero 0874-821229 o utilizzando l’apposita piattaforma per la presa appuntamenti dopo aver creato un proprio account.

Qui, dovrai consegnare al personale il modulo di richiesta, debitamente compilato e firmato, corredato da:

  • Una fotocopia del tuo documento di identità non scaduto o, per i cittadini stranieri extracomunitari, copia del permesso di soggiorno o del passaporto. Dovrai, inoltre, esibire il documento stesso, in originale, dinanzi ai funzionari addetti alla ricezione delle domande.
  • Le marche per il bollo e i diritti, qualora non godessi del beneficio di esenzione (vedi paragrafo 3).

Qualora non potessi andare di persona, puoi far consegnare il modulo da un delegato oppure da un intermediario come MultiLex. In tal caso dovrai esibire anche: 

  • Il modulo di delega, compilato e firmato dall’intestatario;
  • Una fotocopia del documento di riconoscimento del delegato. Anche in questo caso, il documento dovrà anche essere esibito in originale allo sportello.

2.2) Per posta

Non puoi andare di persona allo sportello e non puoi neppure affidare questo compito ad altri? Allora ti è consentito di inviare la domanda per posta a questo indirizzo: UFFICIO LOCALE DEL CASELLARIO GIUDIZIALE DELLA PROCURA DI LARINO PRESSO IL TRIBUNALE DI LARINO,  PIAZZA  DEL POPOLO, 1 – 86035 LARINO (CB).

I documenti da inserire all’interno del plico sono:

  • Il modulo di richiesta;
  • La fotocopia del tuo documento di identità;
  • Un’altra busta con sovrascritto sul retro l’indirizzo dove desideri ricevere il documento una volta pronto;
  • Le marche da bollo necessarie a coprire i costi;
  • I francobolli per la risposta. 

Tale modalità è ammessa anche per i detenuti e coloro che si trovano ricoverati in comunità terapeutica, in quali possono anche procedere tramite un delegato.

2.3) Prenotazione online

La Procura di Larino, così come la maggior parte delle altre Procure d’Italia, consente ai propri utenti di effettuar anche la prenotazione online del Certificato dei Carichi Pendenti attraverso la piattaforma Prenota Certificato del Ministero di Giustizia.

Ecco la procedura giusta da seguire:

  • Clicca sul link fornito e seleziona “Larino” dall’elenco a discesa.
  • Compila attentamente i moduli successivi con tutte le informazioni richieste.
  • Una volta completata la procedura, attendi la conferma via email in cui troverai anche il modulo di prenotazione già compilato. Stampa e firma questo documento, che dovrà essere esibito per il ritiro.
  • Il giorno del ritiro, vai di persona allo sportello. Assicurati di avere con te la conferma stampata via email, il modulo di prenotazione firmato e le marche da bollo, seguendo i tempi indicati nel paragrafo 4.
  • Se non puoi recarti tu stesso, puoi delegare qualcuno, a patto che tu abbia indicato questa opzione in fase di prenotazione. Il tuo delegato dovrà presentare l’email di conferma, il modulo di delega compilato e firmato e le marche da bollo.

RICORDA!

I minori possono richiedere il Certificato del Casellario tramite il genitore che esercita la patria potestà. Gli interdetti, invece, devono affidarsi al loro tutore munito di decreto di nomina.

3) Costi dei Carichi Pendenti

Per ottenere il rilascio dei Carichi Pendenti, così come per qualsiasi altro certificato rilasciato dalla Procura di Larino, sono previsti i seguenti costi:  

  • Per le richieste ordinarie: una marca da bollo da € 19,92 (di cui € 16,00 per le imposte di bollo € 3,92 per i diritti di certificazione); 
  • Per le richieste urgenti: una marca da bollo da € 23,84 (di cui € 16,00 per le imposte di bollo e € 7,84 per i diritti di certificazione urgenti). 

Le marche vanno consegnate al momento della domanda, mentre qualora il documento fosse prenotato online saranno consegnate in quello del ritiro. Nel caso di richieste per posta, le marche per il bollo e i diritti andranno inserite all’interno della busta insieme al resto della documentazione.

NOTA BENE!

In alcuni casi previsti dalla Legge è possibile essere esonerati dal pagamento delle marche per il bollo e i diritti. È il caso dei certificati da allegare a pratiche di adozione. Il documento è, invece, esente dal pagamento del solo bollo di € 16 quando richiesto per essere unito a cause di separazione, domande per borse di studio e sussidi, mutuo fondiario agrario agevolato, attività di ONLUS e altre condizioni.  Qualora godessi del diritto di esenzione, puoi richiedere la tua consulenza telefonica gratuita di 15 minuti per sapere quali documenti presentare all’interno della domanda per dimostrare il possesso di tale diritto.

4) Ritira o ricevi il certificato

Per il ritiro del Certificato dei Carichi Pendenti presso la Procura di Larino sono previsti i seguenti tempi: 

  • 4 giorni lavorativi successivi alla richiesta per i documenti richiesti senza urgenza;
  • In giornata, quelli richiesti con urgenza.

RICORDA!

I certificati richiesti per posta saranno inviati secondo i tempi della società che si occupa del servizio postale, dunque non è possibile stimare in anticipo i tempi di consegna.

5) Mappa e orari di apertura dell’Ufficio

L’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Larino si trova all’interno del Palazzo del Tribunale ubicato in Piazza del Popolo, 1. Puoi fare riferimento a questa mappa per raggiungerlo:

Lo sportello è aperto il lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8:30 alle 13:30, mentre il martedì e giovedì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 16:30.

6) Competenza territoriale della Procura di Larino

La Procura di Larino esercita la propria competenza territoriale sui seguenti Comuni: Acquaviva Collecroce, Bonefro, Campomarino, Casacalenda, Colletorto, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Machia Valfortore, Mafalda, Montecilfone, Montelongo, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Morrone del Sannio, Palata, Petacciato, Pietracatella, Portocannone, Provvidenti, Ripabottoni, Rotello, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Sant’Elia a Pianisi, Santa Croce di Magliano, Tavenna, Termoli, Ururi.

RICORDA!

Qualora avessi la residenza in uno qualsiasi dei Comuni elencati, l’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Larino è quello consigliato per richiedere i Carichi Pendenti. Tuttavia, puoi richiederlo tranquillamente anche altrove, col rischio però di ricevere un documento nullo o riportante solo i procedimenti in corso presso quel Tribunale.

7) Conclusioni

 

In questa guida ti abbiamo illustrato come richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti a Larino, quindi adesso non dovresti avere più alcun dubbio su come presentare la tua richiesta.  Qualora, però, avessi ancora bisogno di assistenza, non esitare a contattarci utilizzando i canali che ti segnaliamo di seguito. 

Un nostro addetto si metterà velocemente in contatto con te per aiutarti e, se lo desideri, possiamo anche offrire il nostro supporto diretto in qualità di intermediari.  In tal caso, saremo noi a richiedere per te il documento, facendolo pervenire direttamente a casa o presso qualsiasi altro indirizzo tu desideri.

 

 

 

CONTATTACI!

Scrivici a info@multilex.it o compila il modulo di contatto per avere ulteriori informazioni e/o conoscere modalità e costi della nostra intermediazione. Saremo lieti di rispondere alle tue domande e/o di preparare un preventivo ritagliato su misura per rispondere alle tue esigenze.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader