Certificato dei Carichi Pendenti ad Arezzo

Il Certificato dei Carichi Pendenti è un documento che riporta alcuni dei procedimenti penali in corso a carico del richiedente, che deve essere, preferibilmente, richiesto all’Ufficio Locale del Casellario della Procura competente per il proprio luogo di residenza. 

Vuoi sapere come fare a richiederlo alla Procura di Arezzo? Allora sei nel posto giusto: continua a leggere e ti daremo tutte le informazioni che occorrono per richiedere i Carichi Pendenti alla Procura della città toscana.

Prima di tutto, però, è doveroso dirti chi siamo: MultiLex è una società che si propone di fare da intermediario tra la pubblica amministrazione e gli utenti, qualora questi ultimi avessero bisogno di richiedere un atto, un documento o una legalizzazione.

Dato che operiamo in questo campo da diverso tempo, siamo a conoscenza delle difficoltà che i cittadini possono incontrare: pertanto, gli articoli che trovi nel nostro blog sono volti, principalmente, a facilitare la richiesta di diversi tipi di certificato.

Ora che ci siamo presentati, andiamo subito a trattare l’argomento principale di questa guida: come richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti alla Procura di Arezzo.

1) Come richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti alla Procura di Arezzo

I Carichi Pendenti possono essere richiesti all’Ufficio Locale del Casellario Procura di Arezzo secondo queste tre modalità:

1) Allo sportello dell’Ufficio locale del Casellario, di persona o tramite un delegato;

2) Per posta;

3) Tramite il servizio di prenotazione online istituito dal Ministero della Giustizia.

Vediamo, di seguito, tutte e tre le modalità di richiesta nel dettaglio.

1.1) Richiesta allo sportello di persona o tramite un delegato

Puoi richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti alla Procura di Arezzo recandoti di persona presso l’Ufficio Locale del Casellario che si trova all’interno del Palazzo di Giustizia in Piazza Falcone e Borsellino 1.

I documenti necessari sono, in questo caso, il modulo di richiesta, compilato e firmato, un documento di identità valido e le marche da bollo per coprire le spese.

Qualora non potessi andare di persona, puoi ricorrere a un delegato: in tal caso dovrai compilare e firmare anche il modulo per il conferimento della delega, che dovrà essere consegnato ai funzionari dell’Ufficio dal delegato stesso, insieme a una fotocopia del tuo documento d’identità, mentre il delegato dovrà esibire il proprio in originale.

1.2) Richiesta per posta

È consentito richiedere i Carichi Pendenti anche per posta, inviando il modulo di richiesta, compilato e firmato, all’indirizzo: Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo – Ufficio del Casellario Giudiziale – P.zza Falcone e Borsellino, 1 – 52100 AREZZO

Nella busta andranno inseriti anche una fotocopia del documento di riconoscimento, le marche necessarie e una busta vuota preaffrancata e riportante l’indirizzo del destinatario sul retro. Purtroppo, non possiamo dirti con esattezza entro quanto riceverai il tuo documento: tutto dipenderà dal carico di lavoro di Poste Italiane.

RICORDA!

Nelle richieste per posta, il nominativo del destinatario dovrà essere lo stesso dell’intestatario del certificato, altrimenti l’istanza non sarà accolta.

1.3) Tramite il servizio di prenotazione online istituito dal Ministero della Giustizia

Qualora non potessi o volessi procedere con la richiesta di persona o per posta, puoi richiedere i Carichi Pendenti seguendo la procedura di richiesta dei Carichi Pendenti online, ricorrendo all’apposita piattaforma “Prenota Certificato” del Ministero della Giustizia.

NOTA BENE!

Anche nel caso di domande presentate online, il ritiro del certificato dovrà essere effettuato allo sportello, consegnando il modulo firmato, un documento di riconoscimento, l’eventuale delega al ritiro e le marche da bollo necessarie.

2) Chi può presentare l’istanza

È sempre preferibile richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti all’Ufficio Locale del Casellario della Procura competente per il proprio luogo di residenza, pur non essendo espressamente vietato di richiederlo altrove. 

In tale ultimo caso, però, sul documento sarà presente un timbro o una scritta riportante la dicitura “residente in un Comune per il quale non è competente la Procura di Arezzo” o simili.

3) Costi dei servizi

Per la richiesta del Certificato dei Carichi Pendenti in Procura, indipendentemente dalla modalità di richiesta adottata, sono dovute:

  • Una marca da € 3,92 per diritti di segreteria;
  • Una marca da € 16,00 come imposta di bollo;
  • Un’ulteriore marca da € 3,92 per i certificati richiesti con urgenza.

RICORDA!

Puoi essere esentato dal pagamento del bollo e/o dei diritti qualora richiedessi il Certificato per: documenti e istanze delle ONLUS, controversie di lavoro, previdenza e assistenza obbligatoria, pratiche di separazione o divorzio, procedure di adozione o affidamento di minori e altre condizioni previste dalla legge.

4) Modalità e tempi di rilascio

Per il ritiro del certificato, eccetto che nella modalità di richiesta per posta, dovrai recarti di nuovo presso l’ufficio negli orari di apertura, personalmente oppure tramite un delegato o un intermediario.

Presso la Procura di Arezzo, i certificati sono rilasciati dopo 3 giorni lavorativi dalla richiesta; il certificato richiesto con urgenza, è rilasciato, di norma, nella giornata stessa.

5) Altre informazioni utili sulla Procura di Arezzo

L’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Arezzo è collocato all’interno del Palazzo di Giustizia in Piazza Falcone e Borsellino, 1 ed è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 11:00.

Visto che tale orario può essere soggetto a cambiamenti, è bene sempre chiamare al numero 0575/1738366 prima di andare per accertarsi che non vi siano variazioni.

6) Competenza territoriale della Procura di Arezzo

Visto che è sempre consigliabile richiedere il Certificato dei Carichi Pendenti all’Ufficio Locale del Casellario della Procura competente per il tuo Comune di residenza, qualora tu fossi residente ad Arezzo o in un altro comune appartenente al Circondario del Tribunale di Arezzo, la Procura cui richiederlo sarà, preferibilmente, quella della città toscana.

Leggi, pertanto, la lista dei Comuni per i quali ha competenza territoriale la Procura di Arezzo: Anghiari, Arezzo, Badia Tedalda, Bibbiena, Bucine, Capolona, Caprese Michelangelo, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Castelfranco di Sopra, Castiglion Fibocchi, Castiglion Fiorentino, Cavriglia, Chitignano, Chiusi della Verna, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Laterina, Loro Ciuffenna, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino, Montemignaio, Monterchi, Montevarchi, Ortignano, Raggiolo, Pergine Valdarno, Pian di Sco, Pieve Santo Stefano, Poppi, Pratovecchio, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Sestino, Stia, Subbiano, Talla, Terranuova Bracciolini.

7) Conclusioni

Se vuoi ottenere i Carichi Pendenti presso la Procura della Repubblica di Arezzo, ora hai tutte le informazioni corrette e complete per farlo.

Qualora, però, preferissi rivolgerti a un intermediario, possiamo occuparci noi sia della richiesta sia del ritiro.

CONTATTACI!

Inviaci una e-mail con la tua richiesta a info@multilex.it oppure compila l’apposito modulo nella pagina dei contatti: sarai ricontattato da un addetto, il quale si occuperà di spiegarti tutti i dettagli e farti avere un preventivo.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 444 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 444 recensioni
×
js_loader