Certificato Storico di Residenza al Comune di Pisa

Il nostro team ha ben pensato di racchiudere in un’unica guida tutte e tre le modalità previste, dal Comune di Pisa, per la richiesta del Certificato Storico di Residenza!

Inoltre, puoi contattarci anche solo per una consulenza (gratuita): ti aiuteremo a scegliere la modalità di richiesta più adatta alle tue esigenze.

Possiamo avanzare questo tipo di richiesta in qualità di tuoi delegati e possiamo procedere per te anche all’eventuale legalizzazione in Prefettura e successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

Ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro blog: gli articoli vengono aggiornati ogni sei mesi!

1. Il Certificato storico di residenza

Il certificato storico di residenza contiene tutti gli indirizzi di residenza dell’intestatario del certificato presso il Comune dove avviene la richiesta e ha una validità di sei mesi dalla data del suo rilascio.

Questo certificato deve essere sostituito da un’autocertificazione, qualora a richiederlo non sia un privato ma uffici pubblici o gestori privati di pubblici servizi.

Abbiamo scritto anche la guida per la richiesta del certificato di residenza a Pisa!

2. Come richiedere un Certificato storico di residenza allo sportello del Comune di Pisa

L’Ufficio interessato del Comune di Pisa, al quale si accede senza appuntamento, è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 12:30 e i pomeriggi di martedì e giovedì dalle 14:30 alle 16:30.

Per tua comodità, puoi anche decidere di recarti presso gli uffici decentrati (sul sito del Comune di Pisa trovi tutte le informazioni utili).

Allo sportello devi mostrare un documento di riconoscimento in qualità di richiedente e l’eventuale marca da bollo (una da euro 16,00 da acquistare in tabaccheria e una, da pagare in contanti allo sportello, da euro 2,68 per i diritti di segreteria per i certificati storico-anagrafici redatti su carta semplice oppure, da euro 5,37 se redatti su carta legale). 

Se devi richiedere il certificato per terzi, occorre una delega in carta semplice e dovrai mostrare la copia del documento di riconoscimento del delegante.

Non è previsto il pagamento di nessuna marca da bollo, se il certificato è richiesto per un uso previsto dalla tabella Allegato B del D.P.R. 642/72.

Il rilascio è, generalmente, a vista.

3. Richiesta tramite email o PEC

La richiesta tramite email o PEC è molto semplice!

Scrivi a anagrafe@comune.pisa.it (email) oppure a comune.pisa.anagrafe@pec.it (PEC).

Nel corpo della email o PEC, indica le generalità dell’intestatario e allega la copia di un suo documento e di quello dell’eventuale delegato e una copia di una marca da bollo da euro 16,00 che dovrai apporre sul tuo documento una volta stampato.

Ora non ti resta che attendere 30 giorni lavorativi per ricevere il tuo documento.

Se il certificato è richiesto per un uso previsto dalla tabella Allegato B del D.P.R. 642/72, non è dovuto il pagamento della marca da bollo.

4. Tramite posta ordinaria

Componi un plico con, al suo interno:

– una lettera di accompagnamento indicante il documento che intendi ricevere (certificato storico di residenza);

– una busta preaffrancata di ritorno (indicante l’indirizzo al quale intendi ricevere il documento);

– una copia del tuo documento di riconoscimento;

– una marca da bollo da euro 16,00 (nei casi presenti nella tabella Allegato B del D.P.R. 642/72, non sarà richiesto il pagamento della marca da bollo).

Spedisci tutto a  Comune di Pisa, Piazza XX Settembre, Ufficio Stato Civile, 56125 Pisa (PI)”.

I tempi di consegna dipendono dal carico di lavoro di Poste Italiane: non possiamo darti una tempistica certa.

Contattaci: ti affideremo ad un membro del nostro team che saprà darti una mano e saprà guidarti verso una delle tre modalità, tenendo conto delle tue necessità!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader