Certificato dei carichi pendenti a Firenze

Hai bisogno di richiedere il certificato dei carichi pendenti a Firenze?

Eccoci in tuo aiuto! Leggi questa guida e se vuoi delegare qualcuno, contattaci! Abbiamo attivato un servizio di consulenza telefonica gratuito: prenota una chiamata, esponici i tuoi dubbi in merito alla richiesta e in 15 minuti un membro del nostro team ti aiuterà a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

1. Il Certificato dei Carichi Pendenti

Attraverso il Certificato dei Carichi Pendenti si viene a conoscenza dei procedimenti penali in corso a carico di una persona e gli eventuali relativi giudizi di impugnazione.

Questo certificato ha una validità di sei mesi dalla data di rilascio.

A differenza del Certificato del Casellario giudiziale, questo documento deve essere richiesto presso la procura territorialmente competente rispetto al luogo di residenza dell’intestatario.

Se ti è stato richiesto da Pubbliche Amministrazioni o Gestori di Pubblici Servizi, devi presentare un’autocertificazione (scorri la pagina e scarica il file), che oltre ad avere lo stesso valore dei certificati è completamente gratuita.

2. Come richiederlo a Firenze

Il certificato dei carichi pendenti si richiede presso l’Ufficio del Casellario Giudiziale (primo piano, accesso A), sito in Viale Alessandro Guidoni, 61.

L’Ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:30 alle ore 13:00 e di pomeriggio solo il giovedì, dalle ore 14:30 alle ore 16:00.

Unicamente per la richiesta dei certificati, occorre munirsi del numero all’eliminacode.

Il numeretto può essere preso fino alle ore 12:00 e di pomeriggio fino alle ore 15:30.

L’ Ufficio rispetta le seguenti regole:

– si accede senza appuntamento solo per la richiesta con urgenza dei certificati;

– i certificati non urgenti devono essere richiesti prenotando online oppure inviando una email a casellario.procura.firenze@giustizia.it.

Vediamo le procedure nel dettaglio.

3. Richieste urgenti

Se devi richiedere il certificato dei carichi pendenti con urgenza, recati direttamente di persona allo sportello durante gli orari sopra indicati, consegna il modulo di richiesta, le marche da bollo e la fotocopia del documento di riconoscimento (carta d’identità per cittadini comunitari e, in più, passaporto o permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari).

L’ufficio provvederà al rilascio in massimo tre giorni lavorativi. 

Per il ritiro vai direttamente allo sportello numero uno e presenta la ricevuta rilasciata in mattinata dall’Ufficio.

Se dovessi delegare un terzo per il ritiro, questo dovrà presentare semplicemente un suo documento di riconoscimento e la ricevuta che ti ha rilasciato l’ufficio.

4. Richieste non urgenti

Se devi, invece, richiedere il certificato dei carichi pendenti senza urgenza, devi effettuare preventivamente la prenotazione online. Qui trovi la nostra guida con tutti i passaggi da seguire.

Ricorda di allegare la copia del documento di riconoscimento del richiedente (carta d’identità per cittadini comunitari e, in più, passaporto o permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari) e, nel caso di delega, anche del delegato.

Dopo cinque giorni lavorativi, successivi alla prenotazione, recati allo sportello numero uno, munito delle marche da bollo, dell’eventuale delega firmata e della prenotazione (in originale) rilasciata dal sistema.

Fai attenzione! Presso l’Ufficio del Casellario di Firenze si possono ritirare fino ad un massimo di 4 certificati al giorno. Se devi ritirare più di 4 certificati, la procedura è diversa e dovrai presentare la tua richiesta per  email a casellario.procura.firenze@giustizia.it e richiedere un appuntamento.

5. Costi ed esenzioni

Il costo del certificato dei carichi pendenti, salvo esenzioni, è:

– per le richieste con urgenza, una marca da bollo da € 23,84 per ogni certificato.

– per le richieste senza urgenza, una marca da bollo da € 19,92 per ogni certificato;

Mentre, il rilascio è gratuito, quando è richiesto, tra gli altri:

– nelle procedure di adozione e affidamento di minori, 

– nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatorie,

– nei procedimenti nei quali l’interessato è ammesso a beneficiare del gratuito patrocinio,

– nelle procedure di riparazione dell’errore giudiziario.

6. Competenza territoriale

I Comuni che rientrano nella competenza territoriale della Procura della Repubblica di Firenze sono: 

  • BAGNO A RIPOLI
  • BARBERINO DI MUGELLO
  • BARBERINO VAL D’ELSA
  • BORGO SAN LORENZO
  • CAMPI BISENZIO
  • CAPRAIA E LIMITE
  • CASTELFIORENTINO
  • CERRETO GUIDI
  • CERTALDO
  • DICOMANO
  • EMPOLI
  • FIESOLE
  • FIGLINE E INCISA VALDARNO
  • FIRENZE
  • FIRENZUOLA
  • FUCECCHIO
  • GAMBASSI TERME
  • GREVE IN CHIANTI
  • IMPRUNETA
  • LASTRA A SIGNA
  • LONDA
  • MARRADI
  • MONTAIONE
  • MONTELUPO FIORENTINO
  • MONTESPERTOLI
  • PALAZZUOLO SUL SENIO
  • PELAGO
  • PONTASSIEVE
  • REGGELLO
  • RIGNANO SULL’ARNO
  • RUFINA
  • SAN CASCIANO IN VAL DI PESA
  • SAN GODENZO
  • SCANDICCI
  • SCARPERIA E SAN PIERO
  • SESTO FIORENTINO
  • SIGNA
  • TAVARNELLE 
  • VAL DI PESA
  • VAGLIA
  • VICCHIO
  • VINCI

Hai visto quanto è semplice? Se pensi di voler delegare dei professionisti, contattaci!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader