Estratto di matrimonio plurilingue ad Alessandria

Scopri come richiedere l’estratto di matrimonio plurilingue (multilingue o internazionale) presso il Comune di Alessandria.

Contattaci per un preventivo: possiamo provvedere alla legalizzazione in Prefettura e successiva traduzione legalizzata, certificata o giurata.

Le guide che trovi sul nostro blog vengono aggiornate ogni sei mesi!

1. Cosa contiene un estratto di matrimonio plurilingue?

L’estratto di matrimonio plurilingue, anche detto estratto multilingue o internazionale, è un documento che viene redatto su uno specifico modello in cui sarà possibile leggere in più lingue (francese, tedesco, inglese, spagnolo, greco, italiano, olandese, portoghese, turco, serbo-croato) le informazioni riportate sull’atto di matrimonio cui l’estratto fa riferimento.

L’estratto di matrimonio plurilingue, come l’estratto di matrimonio semplice, ha una validità di 6 mesi dalla data del rilascio ed è completamente gratuito.

Su questo documento potrai leggere il nome, il cognome e il sesso dei coniugi nonché il luogo, la data e l’orario di matrimonio ma anche informazioni aggiuntive legate agli intestatari come il regime patrimoniale.

L’estratto di matrimonio plurilingue (multilingue o internazionale) può essere utilizzato all’estero, nei Paesi che hanno aderito alla Convenzione di Vienna del 1976 (documento redatto dalla Prefettura di Ancona), senza necessità di essere sottoposto a traduzione e legalizzazione. La Convenzione appena citata prevede l’esenzione dalla legalizzazione e dalla traduzione per gli estratti di matrimonio plurilingue previsti dalla Convenzione stessa, ove presentati in uno degli Stati aderenti, e cioè: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Capo Verde, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia del Nord, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia.

Anche se nei Paesi appena menzionati, grazie alla Convenzione di Vienna del 1976, vige l’esenzione sia da legalizzazione che da traduzione, può accadere che l’autorità destinataria (di uno dei Paesi convenzionati) richieda ugualmente la traduzione dell’estratto.

Mentre, per quanto riguarda i Paesi non aderenti alla Convenzione di Vienna del 1976, bisogna verificare caso per caso, attraverso le autorità straniere destinatarie del documento, se occorre la relativa traduzione e/o legalizzazione.

Volendo farti un esempio, nel caso degli Emirati Arabi Uniti, le autorità presenti in questo territorio potrebbero accettare il documento senza la relativa traduzione, ma non accettano i documenti se non preventivamente sottoposti a legalizzazione consolare.

Oppure, per farti un altro esempio, nel caso di documenti da presentare in Regno Unito, le autorità di questo Paese di norma accettano i documenti solo se preventivamente sottoposti a legalizzazione (o apostille) e traduzione.

Tuttavia, dato che l’estratto di matrimonio plurilingue viene redatto anche in lingua inglese, potrebbe accadere che l’ente destinatario del documento accetti lo stesso solo legalizzato e senza la relativa traduzione.

Il nostro consiglio? Informati, in ogni caso, attraverso le autorità estere del Paese destinatario del documento, prima di decidere se tradurre e/o legalizzare/apostillare lo stesso.

2. Richiesta presso lo sportello

Il Comune di Alessandria riceve il pubblico (presso l’Ufficio di Stato Civile, al lato sinistro dell’edificio, secondo piano) senza appuntamento solo il martedì, dalle ore 09:00 alle ore 12:00.

Porta con te un documento di riconoscimento in qualità di richiedente ed eventuale delega in carta semplice accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento del delegante.

Il rilascio è, in linea generale, a vista. Se dovessero volerci più giorni, il funzionario ti dirà quando ripassare.

3. Richiesta tramite posta

In un plico, inserisci:

– una busta preaffrancata di ritorno (indicando l’indirizzo al quale intendi ricevere il documento);

– una lettera indicante le generalità di almeno uno dei due coniugi;

– copia di un tuo documento di riconoscimento (in qualità di richiedente).

Ora, invia tutto a “Comune di Alessandria, Piazza della Libertà, 1, 15121 Alessandria (AL)”.

In questo caso, dovrai affrontare le sole spese di spedizione e i tempi di consegna si allungano fino ad un massimo di 2/3 mesi per la ricezione dell’estratto a domicilio.

4. Richiesta tramite email

Scrivi a statocivile@comune.alessandria.it, indica le generalità dell’intestatario dell’estratto (anche uno solo dei due coniugi) e allega la copia del documento di riconoscimento in qualità di richiedente.

Dopo 2/3 giorni lavorativi riceverai l’estratto, firmato in digitale, nella casella di posta elettronica.

Contattaci per un preventivo: affidati a dei professionisti del settore! Inoltre, attraverso il nostro motore di ricerca puoi trovare moltissimi articoli riguardanti le principali città italiane, tra cui Alessandria!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 469 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 469 recensioni
×
js_loader