Estratto di morte a Firenze

In un’unica guida potrai leggere tutte le principali informazioni che ti renderanno autonomo nel richiedere un estratto di morte al Comune di Firenze.

Vuoi delegare dei professionisti del settore? Contattaci per un preventivo: possiamo richiedere questo tipo di documento in qualità di tuoi delegati e possiamo anche occuparci dell’eventuale legalizzazione in Prefettura e successiva traduzione legalizzata, certificata o giurata.

1. Cos’è

L’estratto di morte è un documento che contiene le informazioni presenti sull’atto di morte così come anche le eventuali annotazioni relative alla situazione coniugale del defunto (nome e cognome del coniuge) e i nomi di eventuali figli.

Il certificato di morte, invece, contiene solo le informazioni essenziali per certificare l’avvenuto decesso di una persona (dati anagrafici del defunto, data e luogo del decesso).

Gli estratti di morte hanno validità illimitata e sono sempre gratuiti.

Se è stata la Pubblica Amministrazione a richiedere il documento di morte, devi fornire un’autocertificazione.

2. Chi può richiederlo

Questa richiesta può essere avanzata dai familiari del defunto e da persone munite di delega.

3. Richiesta presso lo sportello

Se devi avanzare la richiesta di un Estratto di Morte presso il Comune di Firenze, sarai felice di sapere che hai due modalità a tua disposizione. Una che ti consentirà di prenotare il tuo estratto l’altra, invece, no. A te la scelta!

Puoi prenotare il tuo estratto, per poi passare a ritirarlo, telefonando al Contact Center 05505

Oppure, puoi presentarti senza appuntamento, presso il front-office dei Servizi Demografici a Palazzo Vecchio (piano terra), per il solo deposito dell’istanza, dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:30 alle ore 13:00, e il giovedì dalle ore 14:30 alle ore 17:00. In questo caso, il rilascio potrebbe essere differito: sarà il funzionario a dirti quando ripassare.

In entrambi i casi, allo sportello devi mostrare: un documento di riconoscimento in qualità di richiedente e il modulo di richiesta (compilato).

Se devi richiedere l’estratto per terzi, porta una delega in carta semplice e, in questo caso, porta con te la copia del documento di riconoscimento del delegante (che dovrà essere un parente o affine del defunto).

Il rilascio è gratuito.

4. Richiesta tramite email o PEC

Non ti serve necessariamente il documento firmato in originale?

Avanza la tua richiesta anche tramite email o PEC. Scrivi a certificati.stciv@comune.fi.it (email) oppure a annotazioni.statocivile@pec.comune.fi.it (PEC: indica le generalità dell’intestatario dell’estratto, il modulo di richiesta compilato, copia del documento di riconoscimento dell’intestatario, del richiedente (che dovrà essere parente o affine del defunto) e dell’eventuale delegato.

Trascorsi 15 (massimo 30) giorni lavorativi riceverai l’estratto gratuitamente e firmato in digitale, nella casella di posta elettronica.

5. Richiesta tramite posta ordinaria

Se scegli questa modalità di ricezione dovrai affrontare le spese di spedizione e i tempi di consegna non possono essere stimati.

Invia la tua richiesta all’indirizzo: “Comune di Firenze – Servizi Demografici – Archivio di Stato Civile – Palazzo Vecchio – Piazza della Signoria – 50122 Firenze“.

Componi un plico con:

– una lettera contenente il nome dell’estratto che ti occorre;

– una busta da utilizzare per la risposta con l’indirizzo del destinatario. La busta va affrancata se la spedizione deve avvenire in Italia. In alternativa alla affrancatura, va inserito un coupon postale, se il documento deve essere spedito all’estero;

– la fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

Contattaci per un preventivo: possiamo occuparci anche dell’eventuale legalizzazione in Prefettura e successiva traduzione legalizzata, certificata o giurata.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 469 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 469 recensioni
×
js_loader