Estratto di morte al Comune di Bergamo

Come si richiede un estratto di morte al Comune di Bergamo? Scoprilo leggendo questa guida oppure contattaci: un membro del nostro team ti fornirà una consulenza del tutto gratuita guidandoti verso la scelta migliore rispetto alle diverse modalità di richiesta a tua disposizione.

Possiamo avanzare questo tipo di richiesta in qualità di tuoi delegati e possiamo procedere per te anche all’eventuale legalizzazione in Prefettura e successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata

Inoltre, l’estratto di morte viene anche denominato “riassunto dell’estratto di morte” ed “estratto per riassunto dell’atto di morte”, sono la stessa cosa!

Infine, vogliamo tu sappia che gli articoli che trovi sul nostro blog vengono aggiornati ogni sei mesi: dai un’occhiata.

1. L’estratto di morte

L’estratto di morte è un documento contenente le informazioni presenti sull’atto di morte così come anche le eventuali annotazioni relative alla situazione coniugale del defunto (nome e cognome del coniuge) e i nomi di eventuali figli.

Il certificato di morte, invece, riporta solo le informazioni essenziali per certificare l’avvenuto decesso di una persona (dati anagrafici del defunto, data e luogo del decesso).

Gli estratti di morte hanno validità illimitata e sono sempre gratuiti.

Semmai dovessi presentare questo tipo di documento a qualche autorità estera, puoi sempre richiedere l’estratto di morte plurilingue!

2. Richiesta allo sportello del Comune di Bergamo

Non occorre prendere un appuntamento!

Il Comune di Bergamo è aperto il lunedì, martedì e giovedì, dalle ore 08:30 alle ore 15:30, il mercoledì dalle ore 08:30 alle ore 12:30 e il pomeriggio, dalle ore 14:30 alle ore 17:30 mentre, il venerdì e il sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:30.

Al funzionario incaricato devi mostrare: un documento di riconoscimento in qualità di richiedente e, se devi richiedere l’estratto per terzi (parente o affine del defunto), porta una delega in carta semplice e, in questo caso, porta con te la copia del documento di riconoscimento del delegante.

Il rilascio è sempre a vista.

3. Richiesta tramite email

Scrivi a statocivile@comune.bergamo.it e nel corpo del tuo messaggio indica il nome, il cognome, la data di morte dell’intestatario e allega la copia di un suo documento di riconoscimento.

Attendi 3 giorni lavorativi dalla richiesta e riceverai un documento firmato in digitale pronto all’uso (il documento così emesso, spesso, non viene accettato all’estero nel caso in cui tu debba presentarlo lì).

4. Tramite posta ordinaria

Prima di passare con la spiegazione della composizione del plico che dovrai spedire, devi sapere che è propedeutico scrivere una email a statocivile@comune.bergamo.it e specificare il documento che intendi ricevere e la modalità di ricezione che intendi adottare (in questo caso per posta).

Successivamente, in un plico dovrai inserire:

– la lettera di presentazione indicante i dati dell’intestatario e il tipo di estratto che devi richiedere (estratto di morte);

– una busta affrancata da utilizzare per la risposta con l’indirizzo del destinatario;

– la fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità.

Ora puoi spedire la tua istanza all’indirizzo Comune di Bergamo, Ufficio Protocolli, Piazza Matteotti, 3 – 24122, Bergamo (BG).

Non possiamo indicarti entro quanto riceverai il tuo documento a domicilio: in questo caso, tutto dipenderà dal carico di lavoro Poste Italiane.

5. Costi

Il rilascio è gratuito, tranne se scegli la modalità di richiesta tramite il servizio postale (in questo caso dovrai affrontare i costi delle spese di spedizione).

Contattaci: saremo lieti di darti una mano!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 496 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 496 recensioni
×
js_loader