Estratto di nascita plurilingue a Bergamo

Tutto quello che c’è da sapere sulla richiesta dell’estratto di nascita su modello plurilingue (multilingue o internazionale) a Bergamo, lo trovi scritto in questa guida.

Inoltre, le guide che trovi sul nostro blog vengono aggiornate ogni sei mesi!

Se hai bisogno di un supporto, MultiLex mette a tua disposizione un veloce servizio di disbrigo pratiche che, con un primo approccio del tutto gratuito, ti guiderà verso la scelta più adatta alle tue esigenze.

Infine, possiamo richiedere questo tipo di documento in qualità di tuoi delegati e possiamo anche occuparci dell’eventuale legalizzazione in Prefettura (che serve, generalmente, per la presentazione del documento all’estero) e successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

1. Cos’è l’estratto di nascita plurilingue

L’estratto di nascita plurilingue (anche detto estratto multilingue o internazionale), è un documento che, a differenza dell’estratto di nascita semplice, viene redatto su un modello in più lingue.

Nei Paesi che hanno aderito alla Convenzione di Vienna del 1976 (documento redatto dalla Prefettura di Ancona), l’estratto plurilingue può essere utilizzato all’estero senza la relativa legalizzazione e traduzione.

Gli estratti di nascita plurilingui previsti dalla Convenzione stessa sono redatti in francese, tedesco, inglese, spagnolo, greco, italiano, olandese, portoghese, turco, serbo-croato e gli Stati aderenti a suddetta Convenzione sono: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Capo Verde, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia del Nord, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia.

Inoltre, Anche se nei Paesi appena menzionati, grazie alla Convenzione di Vienna del 1976, vige l’esenzione sia da legalizzazione (o apostille) che da traduzione, potrebbe accadere che gli stessi richiedano ugualmente la traduzione del documento, nonostante il documento sia formato su modello plurilingue. Quindi, è bene informarsi attraverso le autorità destinatarie del documento, prima di procedere.

Per i Paesi che non hanno aderito alla Convenzione di Vienna del 1976, la situazione deve essere valutata caso per caso. Infatti, ad esempio, se devi presentare il documento alle autorità cinesi, queste potrebbero accettare il documento senza la relativa traduzione. Tuttavia, non accettano i documenti se non preventivamente sottoposti a legalizzazione consolare.

Ancora, nel caso di documenti da presentare negli Stati Uniti, le autorità di questo Paese accettano i documenti, generalmente, solo se preventivamente sottoposti ad apostille e traduzione. Tuttavia, dato che il documento, nel caso di specie l’estratto di nascita plurilingue, viene redatto anche in lingua inglese, potrebbe accadere che l’ente inglese destinatario del documento lo accetti lo stesso solo apostillato e senza la relativa traduzione.

Gli estratti di nascita su modelli plurilingui sono certificazioni di Stato Civile che contengono le informazioni e le annotazioni riportate sull’atto di nascita e che, attualmente, sono gratuiti.

Quindi, si potranno leggere le informazioni che sono state trascritte nell’atto di nascita cui fa riferimento, come ad esempio nome, cognome, sesso, luogo, data e orario di nascita ma anche informazioni aggiuntive quali i nomi dei genitori e il regime patrimoniale dell’intestatario, se coniugato.

Noi ti consigliamo di informarti, in ogni caso, attraverso le autorità estere del Paese destinatario del documento, prima di decidere se tradurre e/o legalizzare/apostillare lo stesso.

2. Richiesta presso lo sportello

Avanza la tua richiesta recandoti, senza appuntamento, all’ufficio dedicato del Comune di Bergamo. Suddetto Comune apre le porte al pubblico il lunedì, martedì e giovedì, dalle ore 08:30 alle ore 15:30, il mercoledì dalle ore 08.30 alle ore 12:30 e il pomeriggio, dalle ore 14:30 alle ore 17:30 mentre, il venerdì e il sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:30.

Cosa devi portare con te? Sicuramente, il tuo documento di identità in qualità di intestatario dell’estratto o, se devi richiederlo per terzi, porta anche una delega scritta in carta semplice accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento del delegante e il tuo documento di riconoscimento in originale.

Il rilascio di questo documento non prevede costi ed è a vista.

3. Richiesta per posta

Invia prima una email a statocivile@comune.bergamo.it e specifica il documento che intendi ricevere e la modalità di ricezione che intendi adottare (in questo caso, specifica di voler ricevere il documento per posta).

Successivamente, componi un plico con, all’interno:

– una lettera di accompagnamento indicante le generalità dell’intestatario dell’estratto e il Paese straniero destinatario del documento;

– la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità dell’intestatario; 

– una busta preaffrancata e preindirizzata per l’invio a mezzo posta dell’estratto emesso.

Ora, invia la tua richiesta aComune di Bergamo, Ufficio Protocolli, Piazza Matteotti 3 – 24122, Bergamo (BG).

In questo caso dovrai affrontare i costi per le spese di spedizione e i tempi di consegna non possono essere stimati.

4. Richiesta tramite email

Per gli estratti di nascita plurilingui, puoi inoltrare l’istanza tramite email (nel caso in cui non ti occorra il documento necessariamente firmato in originale).

Scrivi a statocivile@comune.bergamo.it e indica le generalità dell’intestatario dell’estratto, il Paese destinatario del documento, allega copia del documento di riconoscimento dell’intestatario e dell’eventuale delegato.

Dovrai attendere 3 giorni lavorativi per ricevere l’estratto gratuitamente e firmato in digitale, nella casella di posta elettronica.

Contattaci per un preventivo! Attraverso il nostro motore di ricerca puoi trovare moltissimi articoli riguardanti le principali città italiane, tra cui Bergamo!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader