Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Treviso – Belluno – Conegliano

Leggi questa guida e scopri come richiedere un Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Treviso – Belluno – Conegliano!

Sai che puoi delegare anche un terzo? Ti lasciamo i nostri contatti e non dovrai muovere un dito.

Possiamo provvedere anche all’eventuale legalizzazione in Prefettura o alla Camera di Commercio, nonché alla successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

NOTA BENE!

Qualora volessi ricevere subito maggiori informazioni sui nostri servizi e/o su come richiedere il Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Treviso-Belluno-Conegliano, puoi anche ricorrere al nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti

Prenota la tua chiamata e un nostro addetto sarà a tua disposizione per tutta la durata della consulenza per darti le informazioni che cerchi.

1. Che cosa contiene il Certificato Camerale?

Il Certificato Camerale è un documento che ha valore legale e, contenendo le informazioni giuridiche ed economiche dell’impresa, attesta l’iscrizione della stessa presso il Registro delle Imprese ed il Repertorio Economico Amministrativo (conservati dalla Camera di Commercio).

Ha valore legale ed ha validità di sei mesi dalla data del rilascio.

2. Diversi tipi di Certificato Camerale

Presso la Camera di Commercio di Treviso-Belluno-Conegliano è possibile richiedere il certificato:

– Anagrafico/Iscrizione che contiene le informazioni legali dell’impresa e le principali informazioni economiche e amministrative che l’impresa ha dichiarato al Registro Imprese e al REA.

Se l’impresa per cui si richiede il certificato ha numerose unità locali e/o soggetti in carica, è possibile scegliere le unità locali e/o i titolari di cariche da indicare nel documento.

– Iscrizione abbreviato che contiene i dati del certificato anagrafico ad esclusione di oggetto sociale, descrizione dell’attività, titolari di cariche.

– Storico che riporta i dati del certificato anagrafico/iscrizione con l’aggiunta di tutte le informazioni storiche successive all’iscrizione dell’impresa nel Registro Imprese, ed anche l’elenco delle informazioni storiche desunte dal Registro delle Ditte riguardanti eventuali modifiche antecedenti il 19/02/1996.

– Deposito che certifica l’avvenuta presentazione e protocollazione di atti, domande, denunce prima della loro annotazione informatica.

– Poteri persona è un certificato abbreviato ma con la possibilità di inserire il nominativo di una o più persone in carica (amministratore, procuratore, direttore tecnico) con relativi poteri dove specificati.

– Assetti proprietari che riguarda le S.r.l. e le S.p.A. non quotate in mercati regolamentati e contiene la suddivisione del capitale sociale tra tutti i portatori di quote a vario titolo ed anche i trasferimenti di quote o azioni avvenuti in un dato intervallo di tempo.

– Società controllata che riporta i dati fondamentali relativi alla società o all’ente che esercita l’attività di direzione o coordinamento sull’impresa.

– Storico Registro Ditte che fa riferimento alle posizioni iscritte al Registro Ditte e cessate prima del 19 febbraio 1996.

– Iscrizione Albo Artigiani che contiene le informazioni legali dell’impresa e le principali informazioni economiche e amministrative che l’impresa ha dichiarato al Registro Imprese e al REA, con l’aggiunta delle informazioni relative all’albo delle imprese artigiane.

– Non iscrizione che certifica la non iscrizione dell’impresa nel Registro delle Imprese e contiene gli estremi identificativi dell’impresa (denominazione o ragione sociale, codice fiscale) e l’attestazione di non iscrizione nel registro della provincia.

– In lingua inglese che riporta, in inglese, le informazioni anagrafiche di iscrizione essenziali per le operazioni con l’estero, non ha costi aggiuntivi ed è esente da imposta di bollo.

Quando a richiedere la presentazione di questo certificato sono le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi, questo documento può essere sostituito da una dichiarazione sostitutiva di certificazione che contiene tutti i dati contenuti nel certificato d’iscrizione dell’impresa e può quindi essere direttamente utilizzato, previa sottoscrizione, dal titolare/rappresentante dell’impresa. Tuttavia, nel modello di autocertificazione non è possibile inserire scritte aggiuntive, come, ad esempio, la dicitura che non risulta iscritta nel Registro Imprese alcuna procedura concorsuale.

Invece, su tutti gli altri certificati può essere apposta, se richiesta, una dichiarazione di inesistenza di procedure concorsuali. Questa dichiarazione può essere rilasciata anche per le imprese con sede legale fuori provincia ad eccezione di quelle iscritte in alcune Camere di Commercio che non consentono questa dichiarazione fuori provincia.

RICORDA!

La Camera di Commercio non può più rilasciare certificati camerali con dicitura “antimafia”. La competenza rimane in capo alla Prefettura competente territorialmente. 

3. Come richiederlo presso la CCIAA di Treviso-Belluno-Conegliano

Puoi richiedere un Certificato Camerale sia presso la sede della CCIAA di Treviso, sia presso la sede di Belluno e, infine, presso la sede di Conegliano.

I certificati possono essere richiesti allo sportello previo appuntamento per le sedi di Treviso e Conegliano mentre la sede di Belluno riceve senza appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle 12:30 e il giovedì anche di pomeriggio, dalle ore 15:00 alle ore 16:30.

Per richiedere un appuntamento alla sede di Treviso clicca qui: seleziona “SERVIZI CERTIFICATIVO – Certificati e visure” scegli il giorno e l’orario. Inserisci il nome, cognome, una email e il numero di cellulare, accetta l’informativa della privacy e clicca su “Salva e continua”. Ora clicca su “Conferma la prenotazione”. Ti arriverà una email attraverso cui, se necessario, potrai annullare l’appuntamento.

Invece, per richiedere un appuntamento alla sede di Conegliano vai qui: clicca su “Servizi certificativi registro imprese Conegliano” poi su “Registro Imprese” e scegli il numero di certificati da richiedere fino a 5. Il resto della procedura è identica a quella descritta per la sede di Treviso.

In ogni caso, allo sportello bisogna fornire il codice fiscale dell’impresa che, per le società di capitali, corrisponde alla partita IVA.

NOTA BENE!

Puoi avanzare questa richiesta anche collegandoti al servizio Telemaco (servizio su abbonamento). Per usufruire di questo servizio devi essere un utente registrato al servizio Telemaco (con il profilo “Consultazione + Invio Pratiche + Richiesta Certificati”), e devi aver acquistato la carta filigranata su cui stamparlo e le contromarche olografiche da apporre sul documento. 

 

Le carte disponibili, in base al tipo di certificato richiesto, sono ORO, per il certificato di iscrizione, ARGENTO, per certificato storico, RAME, per certificato artigiano.

Sul certificato rilasciato dal servizio Telemaco è indicato il numero e il valore delle marche da bollo che dovranno essere applicate a cura del richiedente, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. Il costo del certificato sarà trattenuto dal conto Telemaco.

4. Costi

I costi per ottenere un Certificato Camerale sono euro 16,00 (ogni 100 righe o frazioni) per marche da bollo cui vanno aggiunti euro 7,00 per i diritti di segreteria, se si tratta di certificato camerale storico, oppure euro 5,00 per tutti gli altri.

Puoi pagare allo sportello con bancomat o carta di credito oppure con un pagamento online anticipato utilizzando il sistema di pagamento spontaneo (qui trovi le istruzioni).

Il rilascio è a vista. Se vengono richiesti più di cinque certificati l’ufficio ti dirà quando ripassare.

Puoi anche richiedere un certificato esente da bollo. In questo caso dovrai fornire gli estremi della legge che prevede l’esenzione e presentare questo modulo di richiesta compilato.

RICORDA!

La Camera di Commercio di Treviso-Belluno-Conegliano rilascia certificati esclusivamente alle imprese in regola con il pagamento del diritto annuale.

5. Conclusioni

Ora che sei arrivato fino qui, dovresti essere in grado di richiedere in modo autonomo  il Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Treviso-Belluno-Conegliano.

Qualora qualcosa non ti fosse chiaro, non esitare a richiedere la nostra consulenza telefonica di 15 minuti: è gratis!

Ti occorre altro? Consulta il nostro motore di ricerca: abbiamo scritto tanti articoli riguardanti diverse procedure burocratiche nelle maggiori città italiane, tra le quali anche Treviso.

Qualora, invece, avessi bisogno di richiedere il Certificato Camerale alla Camera di Commercio  di qualche altra città, come ad esempio la Camera di Commercio di Monza e Brianza o la Camera di Commercio di Verona, ti invitiamo anche in questo caso a fare una ricerca sul nostro sito.

CONTATTACI!

Non hai la possibilità di occuparti personalmente della richiesta di questo documento? Possiamo farlo noi al tuo posto!

Ecco a te i nostri contatti. Possiamo occuparci eventualmente della legalizzazione in Prefettura o Camera di Commercio, nonché della successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader