Certificato del Casellario Giudiziale a Cuneo

Il Certificato del Casellario può essere richiesto presso qualsiasi Procura della Repubblica,  indipendentemente dalla residenza dell’intestatario (nonostante ciò, ti elenchiamo i Comuni che rientrano nella competenza territoriale della Procura di Cuneo).

Ma, se devi avanzare questa richiesta presso la Procura di Cuneo, sei nel posto giusto!

Questo certificato contiene alcune delle iscrizioni risultanti in materia penale, civile ed amministrativa a carico di una persona e, come quello dei Carichi Pendenti, ha una validità di 6 mesi dalla data del rilascio.

Il Certificato del Casellario Giudiziale, deve essere sostituito da un’autocertificazione, se richiesto dalla Pubbliche Amministrazioni o dai Gestori di Pubblici Servizi.

Il nostro team di esperti può aiutarti in questo tipo di richiesta e può occuparsi anche della traduzione del tuo Certificato del Casellario Giudiziale e/o della relativa legalizzazione.

NOTA BENE!

Vuoi semplificare ulteriormente il tuo rapporto con la burocrazia? Usufruisci del nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

Prenota subito la tua chiamata e un nostro addetto si metterà a tua disposizione per fornirti l’assistenza di cui hai bisogno!

1. Prenotazione online (con ritiro allo sportello)

A Cuneo, è attivo il servizio di prenotazione online e, nella guida alla richiesta del Certificato del Casellario Giudiziale online, ti spieghiamo nel dettaglio come effettuare la prenotazione.

Se decidi di prenotare online il tuo certificato devi sapere che, per il suo ritiro, puoi recarti allo sportello (al piano terra), dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00.

Attraverso la modalità di richiesta online, puoi avanzare la richiesta solo senza urgenza e puoi passare per il ritiro trascorsi 3 giorni lavorativi dalla tua prenotazione online.

Arrivato allo sportello, mostra al funzionario:

– la ricevuta di prenotazione rilasciata dal sistema;

– il tuo documento di riconoscimento;

eventuale delega (stampata e compilata) accompagnata dalla copia della carta d’identità sia del delegato che del delegante;

– per ogni certificato richiesto, una marca da bollo da euro 19,92.

2. Richiesta allo sportello (senza prenotazione)

Puoi anche decidere di recarti allo sportello (al piano terra), senza prenotazione, dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 13:00.

Al funzionario devi presentare:

modulo di richiesta stampato e compilato;

– fotocopia di documento di identità non scaduto dell’interessato;

eventuale delega stampata e compilata;

– eventuale fotocopia della carta d’identità del delegato;

– marche da bollo.

Se lo richiedi con urgenza, devi comprare, per ogni certificato richiesto, una marca da euro 23,84 e il rilascio è a vista.

Se lo richiedi senza urgenza, devi acquistare, per ogni certificato richiesto, una marca da euro 19,92 e dovrai passare per il ritiro trascorsi 3 giorni lavorativi dalla tua richiesta.

RICORDA!

È possibile ottenere l’esenzione dai costi in determinati casi. Ad esempio, se il certificato è allegato a una pratica di adozione, non saranno richiesti pagamenti, né per il bollo né per i diritti.

Inoltre, non sono previste spese aggiuntive se il certificato è necessario per supportare una causa legale lavorativa.

Nel caso in cui il documento sia richiesto per una procedura di separazione o per svolgere attività in un’organizzazione non a scopo di lucro (ONLUS), sarai esentato dal pagamento solo del bollo di 16 €.

3. Competenza territoriale della Procura di Cuneo

La Procura di Cuneo esercita la propria competenza territoriale sui seguenti Comuni dell’omonima Provincia: Acceglio, Aisone, Alto, Argentera, Bagnasco, Bagnolo Piemonte, Barge, Bastia Mondovì, Battifollo, Beinette, Bellino, Belvedere Langhe, Bene Vagienna, Bernezzo, Bonvicino, Borgo San Dalmazzo, Boves, Briaglia, Briga Alta, Brondello, Brossasco, Busca, Camerana, Canosio, Caprauna, Caraglio, Caramagna Piemonte, Cardè, Carru’, Cartignano, Casalgrasso, Casteldelfino, Castellar, Castelletto Stura, Castellino Tanaro, Castelmagno, Castelnuovo Di Ceva, Cavallerleone, Cavallermaggiore, Celle Di Macra, Centallo, Cervasca, Ceva, Chiusa Di Pesio, Cigliè, Clavesana, Costigliole Saluzzo, Crissolo, Cuneo, Demonte, Dogliani, Dronero, Elva, Entracque, Envie, Farigliano, Faule, Fossano, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Frassino, Gaiola, Gambasca, Garessio, Genola, Gottasecca, Igliano, Isasca, Lagnasco, Lequio Tanaro, Lesegno, Limone Piemonte, Lisio, Macra, Magliano Alpi, Manta, Marene, Margarita, Marmora, Marsaglia, Martiniana Po, Melle, Moiola, Mombarcaro, Mombasiglio, Monastero Di Vasco, Monasterolo Casotto, Monasterolo Di Savigliano, Monchiero, Mondovì, Monesiglio, Montaldo Di Mondovì, Montanera, Montemale Di Cuneo, Monterosso Grana, Montezemolo, Moretta, Morozzo, Murazzano, Murello, Niella Tanaro, Nucetto, Oncino, Ormea, Ostana, Paesana, Pagno, Pamparato, Paroldo, Perlo, Peveragno, Pianfei, Piasco, Pietraporzio, Piozzo, Polonghera, Pontechianale, Pradleves, Prazzo, Priero, Priola, Prunetto, Racconigi, Revello, Rifreddo, Rittana, Roaschia, Roascio, Robilante, Roburent, Rocca Cigliè, Rocca Dè Baldi, Roccabruna, Roccaforte Mondovì, Roccasparvera, Roccavione, Rossana, Ruffia, Sale Delle Langhe, Sale San Giovanni, Saliceto, Salmour, Saluzzo, Sambuco, Sampeyre, San Damiano Macra, San Michele Mondovì, Sanfront, Sant’albano Stura, Savigliano, Scagnello, Scarnafigi, Somano, Stroppo, Tarantasca, Torre Mondovì, Torre San Giorgio, Torresina, Trinità, Valdieri, Valgrana, Valloriate, Valmala, Venasca, Vernante, Verzuolo, Vicoforte, Vignolo, Villafalletto, Villanova Mondovì, Villanova Solaro, Villar San Costanzo, Vinadio, Viola, Vottignasco.

NOTA BENE!

Se risiedi o ti trovi anche solo temporaneamente in uno dei comuni elencati, l’Ufficio Locale del Casellario presso la Procura di Cuneo risulterà la scelta più comoda per richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale. Tuttavia, sei libero di presentare la richiesta anche presso altre sedi, come ad esempio la Procura di Asti. Indipendentemente dal Tribunale selezionato, il documento che otterrai sarà, infatti, identico in ogni dettaglio.

4. Modulo Standard Multilingue

Il “Modulo Standard Multilingue” è un documento che viene utilizzato, in combinazione con il Certificato del Casellario, per dimostrare l’assenza di condanne penali a proprio carico in Paesi Comunitari diversi da quello di provenienza. È, infatti, redatto nella lingua del Paese in cui lo si intende presentare.

La sua esibizione si rende  necessaria in contesti specifici, come la partecipazione a un bando o l’avvio di procedure per ottenere una borsa di studio all’estero. Per ottenere questo modulo, è sufficiente presentare la richiesta presso la Procura che ha emesso il Certificato del Casellario, in questo caso, quella di Cuneo.

Puoi ottenere maggiori informazioni sul Modulo Standard Multilingue  e come si ottiene leggendo la guida apposita che trovi al link appena fornito.

5. Conclusioni

Leggendo con attenzione questa guida, hai ricevuto istruzioni dettagliate su come procedere autonomamente per richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale a Cuneo

Per caso, hai ulteriori domande o dubbi?  Prenota un appuntamento col nostro  servizio di consulenza telefonica di 15 minuti. Ti diremo tutto quello che vuoi sapere senza addebitare alcun costo!

Oppure preferisci non affrontare il processo da solo e affidare la presentazione dell’istanza a un intermediario? Siamo qui per  questo! 

CONTATTACI!

Scrivici a info@multilex.it o compila il modulo di contatto per avere ulteriori informazioni e/o conoscere modalità e costi della nostra intermediazione. 

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader