Certificato del Casellario Giudiziale a Pescara

Ottenere il Certificato del Casellario Giudiziale a Pescara non è complicato, soprattutto se seguirai i nostri consigli: in questa guida ti diciamo, infatti, tutto quello che c’è da sapere per richiedere questo documento presso l’Ufficio Locale del Casellario della Procura della città abruzzese.

Prima, però, vogliamo parlarti un po’ di noi: MultiLex è una società che si occupa, tra le altre cose, di supportare tutti coloro che devono richiedere un atto, un documento o una legalizzazione presso uno dei tanti uffici della Pubblica Amministrazione.

Dal momento che, spesso, le informazioni che si trovano sul web sono poco dettagliate o incomplete, grazie ai nostri articoli vogliamo, invece, fornire notizie certe e davvero utili, che possano mettere gli utenti in condizione di richiedere da soli i documenti di cui hanno bisogno.

Fatte le dovute presentazioni, andiamo subito a vedere come richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura di Pescara.

1) Cos’è il Certificato del Casellario Giudiziale

Il Certificato del Casellario Giudiziale è un documento ufficiale che contiene alcuni dei provvedimenti in materia penale, civile e amministrativa che siano stati disposti nei confronti del richiedente.

A differenza del Certificato dei Carichi Pendenti, che deve essere preferibilmente richiesto alla Procura competente per il proprio Comune di residenza, il Certificato del Casellario può essere richiesto all’Ufficio Locale del Casellario di qualsiasi Procura, indipendentemente dal luogo di nascita o residenza del richiedente. 

Pertanto, gli utenti residenti a Pescara o in un altro dei Comuni per i quali è territorialmente competente la Procura di Pescara possono richiedere tale certificato presso qualsiasi Procura e, a differenza dei Carichi Pendenti, a prescindere da quale sarà la Procura presso cui lo richiederanno, il documento che verrà rilasciato sarà sempre lo stesso.

2) Modalità di richiesta dei Certificati del Casellario Giudiziale alla Procura di Pescara

La persona interessata, ovvero il soggetto a cui è riferito il certificato, detto anche “richiedente”, può richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale allo sportello dell’Ufficio Locale del Casellario istituito presso la Procura della Repubblica di Pescara, che si trova all’interno del Tribunale in Via Antonio Lo Feudo, 1 (secondo piano).

La richiesta prevede la compilazione del modulo di richiesta che ti consigliamo di scaricare qui perché, altrove, potresti trovare modelli ormai obsoleti. 

Insieme al modulo andrà presentata anche una fotocopia fronte/retro del proprio documento di identità non scaduto o, in caso di cittadini stranieri, il passaporto o il permesso di soggiorno.

3) Richiesta del certificato tramite un delegato

Coloro che siano impossibilitati a recarsi personalmente allo sportello possono delegare una persona di loro fiducia (oppure un intermediario come MultiLex) sia per richiedere, sia per ritirare i certificati.

Il delegato dovrà fornire, oltre ad una fotocopia del proprio documento e di quello del delegante, anche il modulo per il conferimento della delega, debitamente compilato e firmato dall’interessato.

NOTA BENE!

Qualora il richiedente volesse incaricare la persona delegata anche del ritiro, dovrà spuntare il campo apposito all’interno del modulo di delega; questo vale anche per le richieste effettuate on line tramite il portale Prenota Certificato.

4) Richiesta on line

È, infine, consentito richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale anche on line, utilizzando l’apposita piattaforma “Prenota Certificato” messa a disposizione del Ministero della Giustizia. 

Chi volesse optare per questa modalità di richiesta, può leggere la guida “Certificato del Casellario Giudiziale on line” in cui spieghiamo, passo dopo passo, tutto quello che bisogna fare.

5) Costi

Per il rilascio del Certificato del Casellario Giudiziale a Pescara occorrono:

  • una marca da 16,00
  • una marca da 3,92 per diritti di segreteria;
  • per l’urgenza è necessaria un’ulteriore marca da bollo dell’importo di 3,92.

Esistono, tuttavia, alcune condizioni in cui è possibile essere esentati dal pagamento del bollo e/o dei diritti, ad esempio, quando il Certificato del Casellario è richiesto per: atti relativi allo svolgimento di attività di volontariato; controversie di lavoro, previdenza e assistenza obbligatoria; domanda di riparazione dell’errore giudiziario; pratiche di divorzio e separazione; procedimenti ammessi al gratuito patrocinio; procedure di adozione e affidamento di minori.

RICORDA!

L’utente che avesse diritto all’esenzione dal pagamento del bollo e/o dei diritti deve indicarlo al momento della domanda, spuntando l’apposito campo all’interno del modulo di richiesta e allegando adeguata documentazione attestante tale diritto.

6) Tempi di rilascio e altre informazioni utili

Sia nel caso di richiesta allo sportello, di persona o tramite un delegato, sia nel caso di prenotazione on line del documento, il ritiro dovrà essere effettuato presso l’Ufficio del Casellario della Procura di Pescara, che si trova all’interno del Tribunale in Via Antonio Lo Feudo, 1 (secondo piano).

Gli orari di apertura sono i seguenti: 

  • dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 10:00 alle 13:00
  • il martedì e giovedì anche dalle ore 16:00 alle ore 17:00, ma solo per le prenotazioni on line.

Per ricevere, invece, informazioni telefoniche è possibile chiamare il numero 085-4532620 tutti i giorni dalle ore 8:30 alle ore 10:00.

I certificati richiesti senza urgenza vengono, in genere, rilasciati entro 3 giorni lavorativi; quelli urgenti, invece, immediatamente.

7) Competenza territoriale della Procura di Pescara

Oltre che per il Comune di Pescara, la Procura della Repubblica di Pescara è territorialmente competente per i seguenti Comuni: Abbateggio, Alanno, Bolognano, Brittoli, Bussi sul Tirino, Cappelle sul Tavo, Caramanico Terme, Carpineto della Nora, Castiglione a Casauria; Catignano, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Civitella Casanova, Collecorvino, Corvara, Cugnoli, Elice, Farindola, Lettomanoppello, Loreto Aprutino, Manoppello, Montebello di Bertona, Montesilvano, Moscufo, Nocciano, Penne, Pescosansonesco, Pianella, Picciano, Pietranico, Popolo, Roccamorice, Rosciano, Salle, San Valentino in Abruzzo Citer, Sant’Eufemia a Maiella, Scafa, Serramonacesca, Spoltore, Tocco da Casauria, Torre de’ Passeri, Turrivalignani, Vicoli, Villa Celiera.

NOTA BENE!

Per gli utenti che sono residenti in uno dei Comuni per i quali è competente la Procura di Pescara, pur potendo richiedere il Certificato del Casellario all’ufficio del Casellario di qualsiasi Procura, quella più vicina sarà, probabilmente, proprio quella della città abruzzese.

8) Modulo Standard Multilingue

Nel  caso in cui ci fosse il bisogno di l’assenza di precedenti penali presso un ente pubblico di un altro Stato membro dell’UE, è possibile utilizzare un Modulo Standard Multilingue da allegare al Certificato del Casellario Giudiziale previsto dal Regolamento (UE) 2016/1191.

Il modulo in questione è completamente gratuito e deve essere redatto nella lingua dello Stato ricevente; al suo interno sono previste una parte standard e una parte non standardizzata contenente voci specifiche per ciascun Paese che riportano, per filo e per segno, il contenuto del Casellario Giudiziale cui il modulo sarà allegato.

Tali moduli sono scaricabili dal portale europeo della giustizia elettronica: cliccando sulla freccia a destra della voce “ALLEGATO XI – ASSENZA DI PRECEDENTI PENALI NELLO STATO MEMBRO DI CITTADINANZA DELLA PERSONA INTERESSATA”, si aprirà un pannello, tramite cui scegliere lo Stato membro di rilascio (Italia) e la lingua dello Stato membro ricevente.

La ricezione del modulo può avvenire anche via e-mail, utilizzando la seconda parte del pannello (accanto al simbolo della bustina, “Invia il modulo PDF editabile tramite e-mail”).

In alternativa, è possibile – e sicuramente anche molto più semplice – richiedere il modulo multilingue direttamente all’Ufficio del Casellario Giudiziale competente.

9) Conclusioni

Come annunciato nell’introduzione, in questo articolo ti abbiamo detto per filo e per segno come fare a richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale presso la Procura della Repubblica di Pescara.

Ecco un breve riepilogo dei vari passaggi:

1) Scarica il modulo di richiesta qui allegato;

2) Compila il modulo, inserendo tutti i dati richiesti e indicando il tipo di certificato e il numero di copie di cui si ha bisogno;

3) Consegna il modulo compilato e corredato di una fotocopia fronte/retro del tuo documento di riconoscimento e delle marche da bollo necessarie allo sportello dell’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Pescara, di persona, oppure tramite un delegato; in tal caso, bisogna compilare anche il modulo per il conferimento della delega e allegare una fotocopia del documento del delegato.

Qualora non fosse possibile procedere con la richiesta allo sportello, è consentito ricorrere al servizio di prenotazione online del Certificato del Casellario Giudiziale: anche in questo caso, però, il ritiro dovrà sempre essere effettuato allo sportello, di persona oppure ricorrendo a un delegato. 

Qualora anche questa soluzione non fosse praticabile, è possibile ricorrere a un intermediario come MultiLex: scegliendo questa opzione, l’utente non dovrà fare assolutamente nulla, in quanto saremo noi a provvedere sia alla presentazione dell’istanza, sia al ritiro del documento una volta pronto.

CONTATTACI!

Inviaci una e-mail con la tua richiesta a info@multilex.it oppure compila l’apposito modulo nella pagina dei contatti. Un nostro addetto ti contatterà nel più breve tempo possibile per rispondere alle tue domande e procedere con la richiesta.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 495 recensioni
×
js_loader