Certificato del Casellario Giudiziale a Viterbo

In questo articolo spieghiamo, per filo e per segno, come fare a richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale a Viterbo: ottenere questo documento, infatti, non è affatto complicato. 

Tuttavia, le informazioni che si trovano sul web potrebbero, in alcuni casi, confonderti le idee: ti assicuriamo, invece, che questa guida contiene solo indicazioni che sono state accuratamente vagliate da un nostro addetto, in modo da ridurre a zero ogni possibilità di errore!

Che ne dici, allora, di andare subito a vedere come richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura di Viterbo? Ti rubiamo solo un altro minuto di attenzione per esser certi che tu abbia compreso bene “cos’è il Certificato del Casellario Giudiziale”.

Qualora volessi subito maggiori informazioni sui nostri servizi e/o su come richiedere questo documento puoi anche ricorrere al nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

1) Cos’è il Certificato del Casellario Giudiziale

Qualora già non lo sapessi, il Certificato del Casellario Giudiziale è un documento ufficiale, rilasciato dalla Procura, che riassume gli ex certificati del casellario penale e civile e al cui interno viene elencata la maggior parte dei provvedimenti risultanti a carico del richiedente, in materia penale, civile e amministrativa.

Visto che nel nostro Paese è stato istituito un Archivio Unico Nazionale in cui sono raccolte le informazioni contenute in tutti i Casellari, il Certificato del Casellario Giudiziale può essere rilasciato dall’Ufficio Locale del Casellario di qualsiasi Procura, indipendentemente dal proprio luogo di nascita o residenza.

NOTA BENE!

Qualora tale certificato fosse richiesto dalla Pubblica Amministrazione o dai gestori di pubblici servizi (come, ad esempio, nel caso di partecipazione a gare d’appalto pubbliche), all’intestatario è consentito consegnare un’autocertificazione, in sostituzione del  certificato emesso dall’Ufficio Locale del Casellario Giudiziale; l’autocertificazione, pertanto, ha lo stesso valore dei certificati, ma non costa nulla.

2) Come richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura di Viterbo

I Certificati del Casellario Giudiziale, come già anticipato, possono essere richiesti a qualsiasi Ufficio Locale del Casellario presso le Procure della Repubblica, indipendentemente dal luogo di nascita o di residenza del richiedente.

A Viterbo, l’Ufficio del Casellario Giudiziale si trova presso il Palazzo di Giustizia in Via Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, 41 al piano terra. 

Consulta la mappa per vedere il luogo esatto in cui è ubicato:

Altre informazioni utili:

3) Documenti e marche da bollo necessari

Tutti i certificati – dunque, non solo il Certificato del Casellario, ma anche, ad esempio, quello dei Carichi Pendenti si richiedono compilando il modulo di richiesta e consegnandolo in Procura all’ufficio sopra indicato, insieme a una fotocopia di un documento di identità valido, che dovrà poi essere esibito di persona allo sportello.

Al momento della richiesta dovranno anche essere consegnate le marche da bollo necessarie a coprire i costi, vale a dire:

  • una marca da bollo da € 16;
  • una marca per i diritti di certificato da € 3,92.

Qualora non potessi andare di persona allo sportello, puoi delegare qualcuno oppure affidarti a una società di disbrigo pratiche come MultiLex: in questo caso, insieme al modulo di richiesta correttamente compilato e firmato dall’intestatario e alle marche da bollo necessarie, dovranno essere presentati anche il modulo per il conferimento della delega e le fotocopie del documento di identità sia del delegante che del delegato.

In alternativa, è possibile ricorrere alla richiesta del Certificato del Casellario Giudiziale per posta indirizzando la domanda a: Ufficio del Casellario Giudiziale – Procura della Repubblica di Viterbo, Via G. Falcone e P. Borsellino, 41 – 01100 Viterbo (VT)

All’interno del plico, oltre al modulo di richiesta e alle marche, dovranno essere inserite anche:

  • la fotocopia del documento di identità dell’intestatario;
  • una busta già affrancata e riportante sul retro l’indirizzo che l’ufficio utilizzerà per la spedizione di quanto richiesto.

RICORDA!

Per i minorenni, la domanda può essere presentata dal genitore esercente la patria potestà, mentre, per gli interdetti, dal tutore che deve esibire il decreto di nomina.

4) Prenotazione online del Certificato del Casellario Giudiziale

Quello che non tutti sanno è che, nel nostro Paese, è possibile avvalersi della procedura di richiesta del Certificato del Casellario Giudiziale online, utilizzando, in modo del tutto gratuito (si pagano solo le marche da bollo necessarie) la piattaforma “Prenota Certificato” del Ministero della Giustizia. 

Abbiamo già descritto, nell’articolo sul Casellario Giudiziale online sopra linkato, qual è il modo corretto di seguire questa procedura, ma ci sono due informazioni che è importante tenere a mente:

  • La prima è che, visto che il Certificato del Casellario può essere richiesto presso qualunque Procura della Repubblica Italiana, ricorrendo alla procedura di prenotazione online, puoi, di fatto, selezionare, come sede di rilascio, l’Ufficio del Casellario di qualsiasi Procura;
  • La seconda è che, anche nel caso della procedura di richiesta online, il ritiro del certificato avverrà allo sportello, di persona oppure tramite un delegato (o un intermediario), munito di documento di identità proprio e dell’intestatario, oltre alla copia del numero e/o della richiesta di prenotazione rilasciata dalla piattaforma.

Pertanto, qualora ti fosse comodo ritirare tale documento presso la Procura di Viterbo, dovrai selezionare, tramite l’apposito menù, l’Ufficio del Casellario della Procura di questa città laziale; nulla ti vieta, però, di prenotare il ritiro anche altrove, ottenendo sempre lo stesso certificato.

5) Modalità e tempi di rilascio

Il ritiro del Certificato del Casellario Giudiziale, tranne che nella modalità di richiesta per posta, dovrà essere effettuato sempre allo sportello, di persona o tramite un delegato/ intermediario.

La persona delegata potrà, però, provvedere al ritiro, qualora questo fosse già stato indicato all’interno del modulo per il conferimento della delega, compilato e sottoscritto dall’intestatario.

I tempi di rilascio, indipendentemente dalla modalità di richiesta, sono di 3 giorni lavorativi dalla richiesta.

6) Competenza territoriale della Procura di Viterbo

Come già ribadito più volte in questo articolo, puoi richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale a qualsiasi Procura d’Italia, ottenendo, ovunque, lo stesso documento.

Qualora, tuttavia, ti trovassi a Viterbo o in qualunque altro Comune appartenente al Circondario cui è competente la Procura di questa città laziale, l’Ufficio del Casellario più vicino cui richiedere questo certificato sarà, molto probabilmente, proprio quello della Procura della Repubblica di Viterbo.

NOTA BENE!

Riportiamo, di seguito, l’elenco dei Comuni che appartengono al Circondario della Procura di Viterbo: Acquapendente, Arlena di Castro, Bagnoregio, Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Blera, Bolsena, Bomarzo, Calcata, Canepina, Canino, Capodimonte, Capranica, Caprarola, Carbognano, Castel Sant’Elia, Castiglione in Teverina, Celleno, Cellere, Civita Castellana, Civitella d’Agliano, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Farnese, Gallese, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Monte Romano, Montefiascone, Monterosi, Nepi, Onano, Oriolo Romano, Orte, Piansano, Proceno, Ronciglione, San Lorenzo Nuovo, Soriano nel Cimino, Sutri, Tessennano, Tuscania, Valentano, Vallerano, Vasanello, Vejano, Vetralla, Vignanello, Villa San Giovanni, Viterbo, Vitorchiano.

7) Modulo Standard Multilingue

Qualora ti occorrere di provare l’assenza di procedimenti penali presso un ente pubblico di un altro Stato appartenente all’UE, è possibile utilizzare un Modulo Standard Multilingue in allegato al Certificato del Casellario Giudiziale.

Tale modulo deve essere redatto nella lingua dello Stato ricevente e risulta composto da una parte standard e una parte non standardizzata in cui siano riportate le informazioni contenute nel  Certificato del Casellario cui il modulo stesso deve essere allegato..

I moduli sono scaricabili gratuitamente dal portale europeo della giustizia elettronica: sarà sufficiente cliccare sulla freccia a destra della scritta  “ALLEGATO XI – ASSENZA DI PRECEDENTI PENALI NELLO STATO MEMBRO DI CITTADINANZA DELLA PERSONA INTERESSATA”, da cui si aprirà un pannello, attraverso cui selezionare sia lo Stato membro di rilascio (Italia), sia  la lingua dello Stato membro ricevente.

Il modulo così selezionato può essere inviato per posta elettronica, utilizzando la voce presente sullo stesso pannello: “Invia il modulo PDF editabile tramite e-mail”. In modo molto più semplice, è comunque sempre possibile richiedere il modulo multilingue direttamente all’Ufficio del Casellario Giudiziale competente.

8) Conclusioni

Come annunciato fin dall’introduzione, in questo articolo ti abbiamo spiegato, in modo dettagliato e completo, come richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale presso la Procura della Repubblica di Viterbo.

Facciamo, dunque, un riepilogo di tutti i passaggi:

1) Scarica il modulo di richiesta qui allegato;

2) Compila il modulo, specificando che quello che ti occorre è, in questo caso, il Certificato del Casellario Giudiziale e inserendo tutte le altre informazioni richieste;

3) Consegna, infine, il modulo compilato e corredato delle marche da bollo e degli altri documenti necessari LINK PARAGRAFO 3 allo sportello dell’Ufficio Locale del Casellario della Procura di Viterbo, che si trova presso il Palazzo di Giustizia in Via Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, 41 al piano terra, di persona o tramite un delegato.

Qualora non potessi procedere con la richiesta allo sportello, puoi optare per la procedura di richiesta per posta oppure ricorrere al servizio di prenotazione online del Certificato del Casellario Giudiziale: anche in quest’ultimo caso, però, il ritiro dovrà sempre essere effettuato allo sportello, direttamente oppure ricorrendo sempre a un delegato. 

E se nessuna di queste soluzioni dovesse essere praticabile? Allora ti consigliamo di ricorrere a un intermediario come MultiLex: in tal caso, non dovrai pensare a niente, se non a firmare il modulo per la delega e fornirci una fotocopia del tuo documento!

CONTATTACI!

Pensi che i nostri servizi possano fare al caso tuo e hai la curiosità di saperne di più? Scrivici a info@multilex.it oppure compila l’apposito modulo nella pagina dei contatti.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader