Estratto di matrimonio a Caserta

Ci sono tanti modi per ottenere l’estratto di matrimonio nel Comune di Caserta.

Questo articolo è una mini guida pensata per fornirti un supporto nel trovare la modalità più affine a te.

Se invece preferisci affidare questa pratica ad un professionista, noi abbiamo un team di esperti pronti ad aiutarti in questo tipo di richiesta e a provvedere all’eventuale legalizzazione in Prefettura e alla successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

Ti lasciamo i nostri contatti.

1. Cosa contiene l'estratto di matrimonio?

Nell’estratto di matrimonio troverai le informazioni contenute nel certificato di matrimonio, ossia i dati anagrafici dei coniugi, la data e il luogo in cui si è svolto il matrimonio, nonché ulteriori annotazioni come: annullamento del matrimonio nel caso in cui i coniugi si siano separati o abbiano divorziato, il regime patrimoniale che indica se hanno scelto la divisione o la comunione dei beni e tutte le variazioni che possono essere avvenute nel tempo, sino alla richiesta dell’estratto stesso.

2. Come richiedere l'estratto di matrimonio presso il Comune di Caserta?

Presso il Comune di Caserta puoi richiedere l’estratto di matrimonio:

– recandoti allo sportello;

– inviando la tua richiesta tramite posta;

– inviando la tua richiesta tramite PEC.

Di seguito ti spiegheremo nel dettaglio le singole procedure.

3. Richiesta presso lo sportello

Lo sportello dedicato presso il Comune di Caserta riceve senza appuntamento dal lunedì al venerdì, dalle ore 08:45 alle ore 12:15, e il martedì e il giovedì, dalle ore 15:00 alle ore 17:00.

Arrivato allo sportello devi presentare:

–  il tuo documento di identità in qualità di intestatario dell’estratto;

– se non sei l’intestatario, occorre una delega scritta in carta semplice accompagnata anche dalla copia del documento di riconoscimento del delegante (anche uno solo dei due coniugi).

Il rilascio è a vista e il costo è di euro 0,50.

4. Richiesta per posta

Non puoi o non vuoi recarti allo sportello né puoi delegare un terzo? Invia la tua richiesta tramite posta ordinaria.

Inserisci in un plico:

– una lettera di accompagnamento indicando le generalità dell’intestatario dell’estratto (anche uno solo dei due coniugi);

– la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità di uno dei due coniugi; 

– se non sei l’intestatario, occorre allegare anche una delega scritta in carta semplice accompagnata anche dalla copia del tuo documento di riconoscimento in qualità di richiedente delegato; 

– una busta preaffrancata e preindirizzata per l’invio a mezzo posta dell’estratto emesso e l’originale del versamento effettuato (di euro 0,50) sul conto corrente postale n. 13806815, intestato a “Comune di Caserta – Servizio di Tesoreria”.

Invia tutto a Città di Caserta, Servizi Demografici e Statistica, Via G. San Gennaro, 10, 81100 Caserta.

I tempi di consegna non possono essere stimati in quanto dipendono dal servizio di spedizione di Poste Italiane.

5. Richiesta tramite PEC

Questa modalità è molto semplice. Non dovrai fare altro che inviare un messaggio a postacertificata@pec.comune.caserta.it allegando la copia del documento di riconoscimento dell’intestatario dell’estratto (anche uno solo dei due coniugi) e la copia di quello del richiedente (nel caso non fosse la stessa persona).

Dopo qualche giorno lavorativo, riceverai il tuo estratto nella casella di posta elettronica.

Se sei ancora indeciso su quale modalità di richiesta sia più affine a te e alle tue scadenze, ti ricordiamo che hai un’opzione ulteriore: noi. Contattaci e ci occuperemo di tutto.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 248 recensioni
js_loader