Estratto di matrimonio a Napoli

Ci sono tanti modi per ottenere l’estratto di matrimonio nel Comune di Napoli.

Questo articolo è una mini guida pensata per fornirti un supporto nel trovare la modalità più affine a te.

Se invece preferisci affidare questa pratica ad un professionista, contattaci e ci occuperemo noi di tutto.

Possiamo provvedere anche all’eventuale traduzione legalizzata, certificata o giurata dei tuoi atti/documenti. Inoltre, possiamo avanzare per te, eventualmente, anche la richiesta di legalizzazione o apostille presso la Prefettura di Napoli e anche, per documenti commerciali, richieste presso la Camera di Commercio di Napoli.

1. Cosa contiene

Nell’estratto di matrimonio troverai tutte le informazioni contenute nel certificato di matrimonio, ossia i dati anagrafici dei coniugi, la data e il luogo in cui si è svolto il matrimonio, nonché ulteriori annotazioni come: annullamento del matrimonio nel caso in cui i coniugi si siano separati o abbiano divorziato, il regime patrimoniale che indica se hanno scelto la divisione o la comunione dei beni e tutte le variazioni che possono essere avvenute nel tempo, sino alla richiesta dell’estratto stesso.

2. Chi può richiederlo

L’estratto di matrimonio può essere richiesto da chiunque: il richiedente può anche non essere l’intestatario dell’estratto cioè una persona diversa dai due coniugi.

L’importante è che chi lo richiede e chi lo ritira mostrino un documento di identità valido e, nel caso la richiesta o il ritiro siano fatti per conto terzi, sarà sempre necessario esibire una delega e una copia del documento di identità del delegante.

3. Modalità di richiesta

Il Comune di Napoli mette a disposizione dei cittadini varie opzioni per ottenere l’estratto di matrimonio: sportelli anagrafici, posta ordinaria e via telematica. In ogni caso, l’estratto di matrimonio ha una validità di 6 mesi.

3.1. Allo sportello

Sul territorio napoletano ci sono 10 municipalità. Consulta la pagina dedicata alla municipalità di tuo interesse, così da capire le modalità di ricevimento degli Uffici.

Infine, quello che dovrai fare è semplicemente recarti negli orari di apertura dell’ufficio per te più comodo da raggiungere e richiedere il tuo estratto di matrimonio.

Allo sportello sarà possibile compilare un modulo di richiesta, ma se vuoi portarti avanti con il lavoro puoi scaricare il modulo di richiesta qui, compilarlo a casa e portarlo con te quando ti recherai negli uffici preposti (ricordandoti di portare anche la delega, qualora lo stessi richiedendo per terzi e un documento di riconoscimento tuo e  di uno dei due coniugi).

Ricorda che l’estratto di matrimonio è gratuito in quanto esente da bolli e diritti di segreteria e il rilascio è a vista.

3.2. Online

Se hai confidenza con la tecnologia e soprattutto non ami le attese in Comune, l’opzione più adatta a te è quella della via telematica. Se sei in possesso di un’identità digitale (CIE o SPID), potrai scaricare autonomamente gli estratti di matrimonio su un portale dedicato (solo se il tuo codice fiscale è presente nella banca dati del Comune di Napoli).

La procedura è molto semplice: una volta effettuato l’accesso con la tua identità digitale, clicca su “Servizi anagrafici”,  successivamente su “Rilascio certificati” e, infine, scegli la voce “estratto di matrimonio”. Per scaricarlo basta cliccare sull’icona verde con la freccia verso il basso.

L’estratto di matrimonio è completamente gratuito perché esente da bolli e diritti di segreteria.

3.3. Per posta

Il Comune di Napoli mette a disposizione dei cittadini la possibilità di farsi recapitare l’estratto di matrimonio direttamente presso il loro domicilio tramite posta.

Se vuoi optare per questa modalità, tutto quello che dovrai fare è inviare una busta affrancata (compilata con il tuo nome e indirizzo) e indirizzarla all’ufficio anagrafico della municipalità che sceglierai.

Fai attenzione: non tutte le Municipalità potrebbero offrire questo servizio. È bene dunque informarti preventivamente presso il relativo Municipio.

Ricorda di allegare la fotocopia di un tuo documento di riconoscimento in corso di validità, il modulo di richiesta e i diritti di segreteria (se in carta semplice pari a € 0,26, se in carta legale saranno di € 0,52 con marca da bollo di € 16,00).

Se stai effettuando la richiesta per conto di terzi, dovrai allegare oltre al tuo documento di riconoscimento anche quello di uno dei due coniugi e la delega.

Riceverai quanto richiesto direttamente a casa tua entro 30 giorni lavorativi, salvo che le Poste abbiano un carico di lavoro eccezionale e non riescano a consegnare entro tale lasso di tempo.

Se sei arrivato fino a qui e sei ancora indeciso su quale modalità di richiesta sia più affine a te e alle tue tempistiche, ti ricordiamo che hai un’opzione ulteriore: noi. Contattaci, ti offriremo una consulenza gratuita grazie alla quale avrai già le idee più chiare!

Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 470 recensioni
×
js_loader