Il visto su fattura della Camera di Commercio

Se vuoi avere tutte le informazioni necessarie sul visto su fattura della Camera di Commercio e vuoi sapere anche come si richiede, non puoi perderti questo articolo!

Se non sai come avanzare questa richiesta o proprio non hai tempo, delega dei professionisti del settore.

Possiamo, eventualmente, occuparci anche della legalizzazione in Prefettura anche tramite apostille e successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

Abbiamo attivato anche un servizio di consulenza telefonica gratuita: prenota una chiamata!

1. Che cos’è

Alcuni Paesi esteri per consentire l’ingresso delle merci richiedono il visto sulla fattura di esportazione. 

La richiesta va avanzata alla Camera di commercio del luogo in cui l’impresa ha la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese o al REA.

Inoltre, la Camera di Commercio appone anche il visto poteri di firma attestante la legittimità della firma del firmatario (titolare/legale rappresentante dell’impresa o suo procuratore).

Non è possibile vistare la fattura se:

– la fattura di cui si richiede il visto NON reca l’indicazione dell’origine del prodotto esportato (a meno che per tale fattura non sia già stato emesso il certificato di origine e l’origine dichiarata in fattura non sia in contrasto con quella dichiarata nel certificato di origine);

– la fattura contiene menzioni discriminatorie verso alcuni Paesi.

2. Come richiederlo alla Camera di Commercio

Per poter avanzare questa richiesta, generalmente, le Camere di Commercio predispongono servizi online (come Cert’ò e Telemaco) attraverso cui occorre allegare la fattura che si intende vistare.

La fattura  deve essere firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante o procuratore e riportare il timbro dell’impresa, il nome, il cognome e l’immagine della firma autografa del  sottoscrittore (la scansione della fattura va fatta a partire  dal documento originale, cioè firmato in modo autografo).

Altre, invece, effettuano la vidimazione dietro appuntamento.

Noi abbiamo scritto guide inerenti le principali Camere di Commercio italiane: ti consigliamo di dare un’occhiata

3. Costi e tempi per il rilascio

Per ottenere un visto su fattura il prezzo è di euro 3,00 (per i diritti di segreteria).

Ci sono diverse modalità di pagamento:

  1. iConto, il conto online gratuito di Infocamere, ricaricabile con bonifico. Il sistema tratterrà in automatico il pagamento;
  2. online, attraverso il conto “Diritti” di registroimprese.it, ricaricabile con carta di credito;
  3. con carta di credito, bonifico, PayPal o Satispay al momento dell’invio della pratica, attraverso la piattaforma PagoPA.
  4. in contanti oppure tramite POS allo sportello.

La vidimazione avviene, in linea generale, dopo 4/5 giorni lavorativi a decorrere dalla ricezione della richiesta.

Contattaci: possiamo occuparci, eventualmente, della legalizzazione in Prefettura anche tramite apostille e successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata

Puoi anche contattarci e prenotare il nostro servizio di consulenza telefonica gratuita!

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 524 recensioni
×
js_loader