Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Lucca

Se devi richiedere un Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Lucca devi conoscere alcune informazioni importanti che troverai scritte in questo articolo!

Una delle prime cose da sapere è che presso la CCIAA di Lucca si possono richiedere certificati di imprese che hanno la sede su tutto il territorio nazionale. Inoltre, tale certificato può essere richiesto anche da un tuo delegato o un intermediario come MultiLex! Qui trovi i nostri contatti.

Se ti occorre anche la legalizzazione in Prefettura o Camera di Commercio, nonché la successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata, il nostro team può aiutarti ed è a tua disposizione.

NOTA BENE!

Qualora volessi ricevere subito maggiori informazioni sui nostri servizi e/o su come richiedere il Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Lucca, puoi anche ricorrere al nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti

Prenota la tua chiamata e un nostro addetto sarà a tua disposizione per tutta la durata della consulenza per darti le informazioni che cerchi.

1. Cos'è il Certificato Camerale

Ecco alcune informazioni preliminari:

– il Certificato Camerale è un documento che ha valore legale;

– contiene le informazioni giuridiche ed economiche dell’impresa;

– attesta l’iscrizione dell’impresa presso il Registro delle Imprese ed il Repertorio Economico Amministrativo (conservati dalla Camera di Commercio);

– esistono diversi tipi di Certificato Camerale;

– ha validità di sei mesi dalla data del rilascio.

 

2. Tipi di certificati camerali

Presso la Camera di Commercio di Lucca puoi richiedere il certificato:

– di iscrizione, che contiene la descrizione aggiornata e dettagliata dell’impresa;

– di iscrizione abbreviato, che riporta esclusivamente i numeri di iscrizione, la denominazione, il codice fiscale, la forma giuridica, la sede, la data di costituzione e il capitale sociale dell’impresa;

– ordinario, che contiene i dati identificativi dell’impresa (denominazione, sede, codice fiscale, numero d’iscrizione), le informazioni riguardanti le persone titolari di cariche o qualifiche (ad esempio, titolare di impresa, soci di società di persone, amministratori) e anche le notizie relative all’attività esercitata e alle unità locali;

– storico, che, oltre alle informazioni contenute nel certificato ordinario, riporta gli atti iscritti nel Registro delle Imprese e le modifiche che da tali atti sono derivate. Contiene anche le modifiche storiche relative all’attività economica esercitata;

– di deposito, che contiene eventuali domande d’iscrizione nel Registro delle Imprese riportando il loro oggetto genericamente, in attesa che sia completata l’istruttoria e che le notizie relative siano inserite nel Registro delle Imprese;

– assetti proprietari, che riguarda le società di capitali, ad eccezione delle società quotate in borsa e delle società cooperative. Contiene la descrizione della suddivisione del capitale sociale, delle relative quote o azioni e dei loro possessori, e anche l’elenco dei trasferimenti intervenuti in un certo lasso di tempo;

– degli assetti proprietari storico, che riporta le informazioni relative ai soci delle società di capitali. Per ogni socio viene indicato il nome o la denominazione, il codice fiscale e il numero delle azioni o l’ammontare delle quote possedute. Vengono inoltre segnalate le cessioni di quote di società a responsabilità limitata;

– di non iscrizione, che riporta l’attestazione che un’impresa non è iscritta al Registro delle Imprese di Lucca;

– di poteri personali, che contiene i dati del Certificato di Iscrizione Abbreviato con i poteri attribuiti ad  amministratori, procuratori e a ogni altro soggetto a cui l’impresa ha conferito specifici poteri;

– con scelta, che riporta una parte dei dati contenuti in un certificato ordinario, consentendo di escludere le informazioni ritenute non essenziali (ad esempio unità locali e direttori tecnici);

– di società soggetta ad attività di direzione e coordinamento, che contiene l’elenco delle società che esercitano attività di direzione e coordinamento sull’impresa;

– del contratto di rete, che indica le informazioni relative al contratto di rete (obiettivi, programma, durata, organo comune, fondo patrimoniale) e alle imprese che partecipano;

– in inglese, che riporta, in lingua inglese, le informazioni relative all’impresa (denominazione, sede, codice fiscale, eventuale codice LEI – Legal Entity Identifier), sistema di amministrazione e informazioni patrimoniali e finanziarie, operazioni straordinarie, procedure concorsuali, scioglimento, titolari di cariche sedi secondarie ed unità locali. Grazie a questo certificato, le imprese richiedenti non dovranno più avvalersi della traduzione giurata o certificata. L’utilizzo del certificato in lingua inglese presso uno Stato estero è esente dall’imposta di bollo.

Inoltre, presso la CCIAA di Lucca è possibile richiedere il modello dichiarazione sostitutiva del certificato Registro Imprese, che riporta tutti i dati contenuti nel certificato d’iscrizione dell’impresa, nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione.

Per tutti i certificati (eccetto quello di deposito, di assetti proprietari e di non iscrizione) è possibile richiedere l’aggiunta della dichiarazione di assenza di procedure concorsuali per l’impresa interessata (vigenza).

RICORDA!

La Camera di Commercio non può più rilasciare certificati camerali con dicitura “antimafia”. La competenza rimane in capo alla Prefettura competente territorialmente. 

3. Come richiederlo presso la CCIAA di Lucca

Per avanzare la richiesta del Certificato Camerale devi recarti, senza appuntamento, all’Ufficio Registro Imprese, Sportello Certificati, che è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle ore 13:00, e il lunedì e il mercoledì anche dalle 15:00 alle 16:00.

Il rilascio avviene, generalmente, entro cinque giorni lavorativi.

 

4. Costi

Devi acquistare una marca da bollo da euro 16,00 (ogni 100 righe) e bisogna pagare euro 5,00 per i diritti di segreteria se si tratta di certificati camerali ordinari mentre euro 7,00 se si tratta di certificati camerali storici.

Il bollo sul documento è assolto in modo virtuale (non è necessario acquistare marca da bollo preventivamente). Il rilascio è a vista.

NOTA BENE!

La Camera di Commercio di Lucca rilascia certificati esclusivamente alle imprese in regola con il pagamento del diritto annuale

5. Conclusioni

Ora che sei arrivato fino qui, dovresti essere in grado di richiedere in modo autonomo  il Certificato Camerale alla Camera di Commercio di Lucca.

Qualora qualcosa non ti fosse chiaro, non esitare a richiedere la nostra consulenza telefonica di 15 minuti: è gratis!

Ti occorre altro? Consulta il nostro motore di ricerca: abbiamo scritto tanti articoli riguardanti diverse procedure burocratiche nelle maggiori città italiane, tra le quali anche Lucca.

Qualora, invece, avessi bisogno di richiedere il Certificato Camerale alla Camera di Commercio  di qualche altra città, come ad esempio la Camera di Commercio di Torino  o la Camera di Commercio di Bologna, ti invitiamo anche in questo caso a fare una ricerca sul nostro sito.

CONTATTACI!

Vuoi delegarci? Ci trovi qua: possiamo occuparci eventualmente anche della legalizzazione in Prefettura o Camera di Commercio, nonché della successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader