Certificato del Casellario Giudiziale a Chieti

Sei arrivato qui perché hai bisogno di richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura della Repubblica di Chieti? Allora sei capitato proprio nel posto giusto! Di seguito, infatti, trovi tutte le informazioni necessarie per ottenere questo documento dalla Procura della Repubblica della città abruzzese.

CHI SIAMO

MultiLex è una società che si occupa di semplificare l’accesso ad alcuni servizi della Pubblica Amministrazione da parte dei cittadini: se vuoi saperne di più, consulta il  nostro sito.

1) Cos’è il Casellario Giudiziale e a cosa serve

Il Casellario Giudiziale corrisponde all’archivio unico centrale dove sono conservati i provvedimenti di condanna nei confronti di ciascun cittadino, italiano o straniero, che abbia commesso un reato sul suolo italiano.

Per Certificato del Casellario Giudiziale s’intende, pertanto, un documento ufficiale, rilasciato dalla Procura, che riporta la maggior parte dei provvedimenti di condanna risultanti a carico del richiedente in materia civile, amministrativa e penale. 

Tale certificato si differenzia dal Certificato dei Carichi Pendenti sia per il contenuto, che per le modalità di richiesta: 

  • Il Certificato del Casellario Giudiziale contiene, infatti, solo i provvedimenti di condanna definitivi e può essere richiesto all’Ufficio del Casellario (o altro ufficio con altra denominazione che sia incaricato di assolvere a questo servizio) di qualsiasi Procura;
  • Il Certificato dei Carichi Pendenti rende conto, invece, dei procedimenti penali ancora in corso a carico di uno specifico soggetto e deve essere preferibilmente richiesto alla Procura territorialmente competente riguardo il proprio Comune di residenza.

Ci sono molte motivazioni per cui potresti aver bisogno di richiedere il Casellario Giudiziale, così come i Carichi Pendenti. Ecco alcuni esempi: 

  • Per ottenere la cittadinanza o il permesso di soggiorno;
  • Per integrare le pratiche di adozione o affidamento di un minore;
  • Per poter essere assunto presso una società straniera;
  • Nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza sociale obbligatoria;
  • Per fare volontariato in una Onlus o lavorare in una società che si occupa di minori.

RICORDA!

Entrambi i documenti, quando richiesti dalla Pubblica Amministrazione, possono essere sostituiti da un’autocertificazione, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000.

2) Come si richiede il Certificato del Casellario Giudiziale a Chieti

Veniamo ora al tema principale di questo articolo: come si richiede il Certificato del Casellario Giudiziale a Chieti.

Le modalità di richiesta/ritiro possibili sono le seguenti:

  1. Richiesta e ritiro di persona allo Sportello Unico per le Relazioni Esterne della Procura di Chieti;
  2. Richiesta e ritiro allo Sportello tramite un delegato;
  3. Richiesta e consegna per posta;
  4. Richiesta presso il Comune di Residenza (valida solo per i Comuni di: Guardiagrele, Ortona e Pretoro);
  5. Prenotazione online con ritiro di persona;
  6. Prenotazione online e ritiro tramite persona delegata.

2.1) Richiesta di persona allo sportello

Se sei maggiorenne, puoi richiedere il Certificato del Casellario alla Procura di Chieti, recandoti di persona (senza appuntamento, nei giorni e orari di apertura) allo Sportello Unico per le Relazioni Esterne, ubicato al primo piano del Palazzo di Giustizia in Via Silvio e Beltrando Spaventa, 4 a Chieti.

I documenti da esibire sono:

  • Il modulo di richiesta, firmato e compilato con tutti i dati necessari;
  • Un tuo documento di riconoscimento non scaduto (passaporto, patente, carta d’identità o, se fossi un cittadino extracomunitario, il permesso di soggiorno).

 Seguendo questa modalità di richiesta, anche il ritiro del certificato avverrà direttamente allo sportello dello stesso Ufficio in cui hai fatto domanda.

NOTA BENE!

Per i minorenni, la richiesta del Certificato del Casellario Giudiziale deve essere inoltrata alla Procura da uno dei genitori o dal tutore legale.

2.2) Richiesta allo sportello tramite un delegato

È consentito presentare la richiesta allo sportello della Procura di Chieti anche tramite una persona di tua fiducia.

In questo caso, oltre al modulo di richiesta, il delegato, munito di documento di riconoscimento valido, dovrà portare con sé anche:

Il ritiro del certificato, in questo caso, può essere effettuato di persona oppure tramite lo stesso delegato, munito di modulo di richiesta e di documento di riconoscimento.

RICORDA!

Se vuoi che sia il delegato a procedere al ritiro, dovrai specificarlo all’interno dell’apposito campo presente nel modulo per il conferimento della delega.

2.3) Richiesta per posta

Puoi richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura di Chieti anche per posta. In questo caso, non possiamo indicarti con esattezza entro quanto riceverai il documento a domicilio (tutto dipenderà dal carico di lavoro delle poste).

Dovrai inviare allo Sportello Unico per le Relazioni Esterne – Via Silvio e Beltrando Spaventa, 4 66100 Chieti (CH), i seguenti documenti: 

  • Il modulo di richiesta compilato e firmato;
  • Una fotocopia fronte-retro del tuo documento di identità;
  • Le marche da bollo necessarie a coprire le spese per il rilascio;
  • Un’altra busta vuota e già affrancata, riportante, sul retro, l’indirizzo dove vuoi che il certificato ti sia recapitato.

NOTA BENE!

Possono richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale per posta anche i detenuti e i ricoverati in comunità terapeutica, per i quali è ammessa anche la procedura di richiesta allo sportello tramite persona delegata.

2.4) Richiesta presso il Comune di residenza

Se risiedi nei Comuni di Guardiagrele, Ortona o Pretoro, puoi procedere alla richiesta anche presso lo specifico sportello del tuo Comune di residenza.

In questo caso, saranno gli stessi funzionari comunali a provvedere alla richiesta e alla consegna dei certificati agli utenti che ne abbiano fatto domanda.

Per avere maggiori informazioni circa questa modalità e la modulistica necessaria, consulta direttamente il sito web istituzionale del Comune di residenza.

2.5) Prenotazione online con ritiro di persona allo sportello

Puoi, procedere alla richiesta del Casellario Giudiziale anche per via telematica attraverso il servizio “Prenota Certificato” del sito del Ministero della Giustizia.

Per sapere come presentare richiesta del Certificato del Casellario Giudiziale online, leggi l’articolo appena linkato.

Anche richiedendo il certificato online, il ritiro dovrà essere effettuato di persona allo sportello, consegnando il modulo di richiesta prodotto dal sistema o, in alternativa, il numero di prenotazione assegnato dal servizio online, insieme a un documento di identità.

2.6) Prenotazione online e ritiro tramite una persona delegata

Anche nel caso della procedura online, è consentito delegare a un’altra persona il ritiro del certificato, a patto che questo sia indicato nel modulo di richiesta.

Il delegato dovrà, a sua volta, presentarsi allo sportello munito di modulo di richiesta, modulo di delega firmato e di una copia del tuo documento di identità.

Qualora non sapessi a chi delegare il ritiro del documento e fossi impossibilitato ad andare tu di persona, puoi ricorrere al supporto di una società di disbrigo pratiche come MultiLex: in tal caso, ci occuperemo di tutto noi, in cambio di una commissione.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri servizi, inviaci subito una e-mail a info@multilex.it.

3) Tempi e costi per l’emissione del Certificato del Casellario Giudiziale

I costi per l’emissione del Certificato del Casellario sono:

  • Una marca da bollo da € 16,00;
  • Una marca da bollo da € 3,92 per i diritti di cancelleria;
  • Se la richiesta è urgente, a quanto sopra vanno aggiunti € 3,92 per i diritti di urgenza;
  • Nel caso di richiesta e invio per posta, sarà necessario coprire anche le spese di affrancatura (€ 1,15 per spedizione in Italia o € 2,40 per spedizione verso i Paesi extraeuropei).

I tempi di rilascio sono, in genere, di un giorno lavorativo, eccetto per le domande presentate “con urgenza” per le quali il rilascio avviene nella stessa giornata, purché presentate entro le ore 11:00.

RICORDA!

Le marche da bollo devono essere acquistate dal richiedente prima di recarsi allo sportello e consegnate dall’interessato o dal delegato al momento di presentare la richiesta.

Nel caso di richiesta online, le marche per il pagamento del bollo e dei diritti dovranno essere consegnate al momento del ritiro.

4) Condizioni di esenzione dal pagamento delle marche da bollo

Puoi essere esentato dal pagamento delle marche da bollo e dei diritti di cancelleria, qualora facessi richiesta del Certificato del Casellario per i seguenti utilizzi: 

  • Adozione o affidamento di minori;
  • Riparazione per ingiusta detenzione;
  • Controversie individuali in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale;
  • Controversie per le quali si è ammessi a godere del gratuito patrocinio.

Puoi, invece, essere esentato dal pagamento delle marche da bollo, ma non dei diritti, qualora il certificato fosse necessario per richiesta di sussidi, associazione a Onlus e altre condizioni previste dal D.P.R. 642/72 – tabella allegato B.

5) Competenza territoriale della Procura di Chieti

La Procura di Chieti è competente territorialmente per i seguenti Comuni: Ari, Arielli, Bucchianico, Canosa Sannita, Casacanditella, Casalincontrada, Chieti, Civitella Messer Raimondo, Crecchio, Fara Filiorum Petri, Fara San Martino, Filetto, Francavilla al Mare, Giuliano Teatino, Guardiagrele, Lama dei Peligni, Lettopalena, Miglianico, Orsogna, Ortona, Palena, Pennapiedimonte, Poggiofiorito, Pretoro, Rapino, Ripa Teatina, Roccamontepiano, San Giovanni Teatino, San Martino sulla Marrucina, Taranta Peligna, Tollo, Torrevecchia Teatina, Vacri e Villamagna.

Qualora, dunque, abitassi in uno qualsiasi di questi Comuni, la Procura più vicina in cui richiedere il Certificato del Casellario sarebbe, nella maggior parte dei casi, quella di Chieti, fermo restando che puoi tranquillamente richiedere questo documento a qualsiasi altra Procura d’Italia.

6) Altre informazioni utili

L’Ufficio della Procura di Chieti cui richiedere il Certificato del Casellario si chiama “Sportello Unico per le Relazioni Esterni” o “Sportello Unico R.E.” e si trova al primo piano del Palazzo di Giustizia in Via Silvio e Beltrando Spaventa, 4 a Chieti.

Gli orari di apertura dell’ufficio sono i seguenti: 

  • Lunedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 08:00 alle ore 13:00;
  • Martedì e giovedì: dalle ore 08:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 15:00.

È, comunque, preferibile far precedere la visita da una telefonata (0871-4238343) per essere informato circa eventuali variazioni dei giorni e degli orari di apertura.

7) Modulo Standard Multilingue

Il Regolamento (UE) 2016/1191, per i cittadini italiani che desiderano provare l’assenza di precedenti penali presso un ente pubblico di un altro Stato membro dell’UE, prevede l’utilizzo di un Modulo Standard Multilingue da allegare al Certificato del Casellario Giudiziale.

Questo modulo, oltre ad essere attualmente gratuito, deve essere redatto nella lingua dello Stato ricevente ed avrà una parte standard ed una parte non standardizzata. Quest’ultima conterrà voci specifiche per ciascun Paese che riflettono il contenuto del casellario giudiziale cui il modulo sarà allegato.

I moduli sono scaricabili dal portale europeo della giustizia elettronica: cliccando sulla freccia a destra della voce “ALLEGATO XI – ASSENZA DI PRECEDENTI PENALI NELLO STATO MEMBRO DI CITTADINANZA DELLA PERSONA INTERESSATA”, si aprirà un pannello, in cui scegliere lo Stato membro di rilascio (Italia) e si potrà scegliere la lingua dello Stato membro ricevente. Se vuoi riceverlo via email, utilizza la seconda parte del pannello (accanto al simbolo della bustina, “Invia il modulo PDF editabile tramite e-mail”).

Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di richiedere il modulo multilingue direttamente all’Ufficio del Casellario Giudiziale competente.

Il modulo dovrà riportare la data in cui è stato rilasciato, la sottoscrizione del funzionario e il timbro dell’Ufficio.

8) Conclusioni

Ora che conosci tutte le modalità con cui è possibile richiedere il Certificato del Casellario Giudiziale alla Procura della Repubblica di Chieti, non ti resta che presentare la domanda.

Qualora, però, avessi ancora dei dubbi o non avessi il tempo di occupartene da solo, puoi affidarti a noi! Multilex è, infatti, una società che si occupa di traduzioni, legalizzazioni e disbrigo pratiche.

CONTATTACI!

Se, oltre a ciò, avessi bisogno di tradurre il Certificato del Casellario Giudiziale in inglese oppure legalizzare una traduzione puoi rivolgerti sempre a noi: invia una e-mail a info@multilex.it oppure compila l’apposito modulo e ti ricontatteremo nel più breve tempo possibile.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 512 recensioni
×
js_loader