Gabinetti di Aeroplani e un Confronto Culturale tra Stati Uniti e Francia

In che modo uno stesso semplice concetto, formulato in lingue diverse, riesce a esprimere la dimensione culturale propria del popolo cui quella lingua appartiene?

Considerate le seguenti frasi in inglese e francese, apparse nel bagno di un aeroplano della TWA.

In inglese americano: “As a courtesy to the next passenger, may we suggest that you clean the washbasin with a towel”. In questo caso, chi parla presume che l’audience sia gentile e ben intenzionata ma non sappia bene come comportarsi. Pertanto, come una zia premurosa, “suggerisce” ciò che la “cortesia” nei confronti degli altri richiede. Viene qui stimolato e generato il desiderio americano di essere amichevole nei confronti del prossimo e, in tal modo, viene invocato un intero mondo di relazioni e valori sociali e culturali.

Al contrario, in francese, possiamo rilevare un approccio completamente diverso nelle relazioni e nelle supposizioni: “Ce lavabo est a l’usage commun de voyageurs. Un simple coup de serviette maintiendra sa propreté”. Qui sembra che l’audience sia mossa da logica e ragione, non dal sentimento; dai principi e non dai modi. Il prossimo passeggero è immaginato non come una persona i cui sentimenti potrebbero essere offesi dalla scortesia, ma come un portatore di diritti, e nello specifico del diritto all’utilizzo del lavabo, che ciascuno è obbligato a non ledere.

Quante differenze tra la cultura francese e quella americana possiamo dedurre da queste due semplici frasi?