Certificato di Stato Libero a Bari

Se sei alla ricerca di notizie utili per capire come avanzare la richiesta del certificato di Stato Libero a Bari, qui troverai tutto quello che ti occorre.

Devi procedere con questa richiesta ma devi capire anche come poter utilizzare questo certificato all’estero? Non temere! Siamo pronti ad aiutarti in questo tipo di richiesta e a provvedere all’eventuale legalizzazione in Prefettura e alla successiva traduzione giurata, legalizzata o certificata.

NOTA BENE!

Qualora  volessi subito maggiori informazioni su come richiedere il certificato di Stato Libero a Bari, puoi usufruire del nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

Prenota la tua chiamata e un nostro addetto sarà a tua disposizione per tutta la durata della consulenza per darti le informazioni che desideri.

1. Cosa contiene il Certificato di Stato Libero

Il Certificato di Stato Libero è un documento che viene rilasciato dagli uffici anagrafici del Comune e serve a dimostrare che, al momento del rilascio del documento, l’intestatario del certificato risulta libero dal vincolo del matrimonio o da qualunque stato di unione civile.

Quindi, all’interno troverai elencati i dati anagrafici dell’interessato e il suo stato civile, ossia celibe, nubile, separato, coniugato, divorziato oppure vedovo.

Quando richiesto dalla pubblica amministrazione, questo certificato può essere sostituito da una dichiarazione sostitutiva di certificazione o autocertificazione e ha una validità di 6 mesi dalla data del rilascio.

2. Richiesta presso lo sportello

Iniziamo con la modalità di richiesta più classica.

Il Comune di Bari apre le porte al pubblico, previo appuntamento.

Accedendo a book and pay potrai scegliere la sede più comoda per te, cliccando sulla voce a destra “Vai al calendario di prenotazione”.

Scegli, tra quelli disponibili, il giorno e l’orario dell’appuntamento cliccando sul riquadro verde.

Dal menu a tendina, clicca su  “Seleziona il servizio di tuo interesse” e scegli “Richiesta certificati anagrafici”.

Successivamente, scorri la pagina e, nell’apposita sezione, inserisci nome, cognome, codice fiscale, indirizzo email e numero di telefono del richiedente e clicca sul riquadro verde “Conferma”.

Di seguito, si aprirà una pagina dove potrai leggere il codice della prenotazione e dove tu, scorrendo in fondo alla pagina e cliccando su “Stampa”, dovrai stampare il modulo di prenotazione da presentare allo sportello il giorno dell’appuntamento.

Vuoi eliminare e/o modificare l’appuntamento? Puoi farlo sia all’interno della stessa pagina che attraverso un link che ti arriverà nella email di conferma appuntamento inserendo il codice della prenotazione e il codice fiscale del richiedente.

Arrivato il giorno dell’appuntamento, recati allo sportello da te scelto e presenta:

– documento di identità;

– prenotazione rilasciata dal sistema;

– eventuale delega scritta in carta semplice accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento del delegante e dal documento di riconoscimento in originale del delegato;

modulo di richiesta già compilato e sottoscritto;

eventuali ricevute di pagamento.

Il rilascio è a vista.

RICORDA!

La tecnologia non fa per te e non sai come richiedere un appuntamento per poter presentare l’istanza? Recati ad uno degli Sportelli URP dei Servizi Demografici, che si trovano in C.so Vittorio Veneto (Centro), Carrassi e Santo Spirito, via Roberto da Bari, Japigia – Torre a Mare, Picone – Poggiofranco, San Paolo – Stanic e Carbonara – Ceglie – Loseto (clicca sulla sede per consultare indirizzi e orari) e chiedi loro assistenza.

3. Richiesta online sul sito del Comune di Bari

Metodo più tecnologico e comodo ma che ti consente di ottenere il certificato firmato digitalmente è la richiesta online. Nei paragrafi che seguono ti diciamo come  devi procedere.

Accedi al portale Partecipa Bari attraverso l’identità digitale (SPID o CIE) e potrai scaricare, sia per te che per un componente della tua famiglia anagrafica, il Certificato di Stato Libero.

Se ti occorre il certificato in carta legale, qui trovi spiegate le modalità di pagamento.

4. Richiesta online sul sito dell’ANPR

Altra modalità telematica, comoda e soprattutto sicura!

Per prima cosa, effettua il login sulla pagina dell’ANPR, con SPID, CIE o CNS, ti ritroverai nella tua area personale. Clicca su “Richiedi un certificato” e seleziona la voce “Certificato di Stato Libero” tra l’elenco dei certificati che ti appariranno.

Clicca in fondo alla pagina su “Ottieni certificato” per scaricare il tuo documento in formato Pdf direttamente sul tuo computer.

Il gioco è fatto!

5. Richiesta tramite email o PEC

Altro metodo per ottenere il Certificato di Stato Libero firmato digitalmente è la richiesta tramite e-mail o PEC.

Compila questo modulo e invialo, insieme alla copia del documento di riconoscimento dell’intestatario del certificato e alle eventuali fotocopie delle ricevute di pagamento, a statocivile.comunebari@pec.rupar.puglia.it (questo indirizzo è abilitato a ricevere sia mail che PEC).

 

NOTA BENE!

Non inviare solleciti se non sono trascorsi almeno 20 giorni lavorativi dall’inoltro della tua istanza: dovrai attendere massimo 30 giorni lavorativi prima di ricevere il certificato nella tua casella di posta elettronica.

6. Richiesta in edicola

Il Comune di Bari ha una collaborazione per il rilascio certificato anche con le edicole della città!

Qui trovi l’elenco delle edicole abilitate al rilascio.

All’edicolante presenta il documento di identità, eventuale delega scritta in carta semplice e il modulo di richiesta già compilato e sottoscritto.  

Il costo del servizio è di euro 2,50 (in favore dell’edicolante), più la  marca da bollo, ove prevista, di euro 16,00.

7. Costi e modalità di pagamento

Presso il Comune di Bari, per ottenere il Certificato di Stato Libero, bisogna pagare solo l’imposta di bollo euro 16,00 in quanto i diritti di segreteria sono stati soppressi.

Il pagamento può essere effettuato in una delle seguenti modalità:

1. Attraverso i Servizi PagoPA

Per effettuare il versamento, la persona interessata si deve collegare al portale PlugandPay del Comune di Bari e selezionare dall’elenco il servizio “Anagrafe-Certificati rilasciati con bollo”.

Inserisci nella sezione “dati del pagamento” i dati dell’intestatario del certificato e, nella sezione “dati del contribuente debitore verso la PA”, i dati di colui che paga.

Al termine della procedura potrai pagare:

– direttamente online con carta di credito o debito, conto corrente o “altri metodi di pagamento” (Satispay, PayPal o altre app dedicate) facendo clic sul pulsante “paga ora”;

– presso uno sportello fisico (banca, posta, tabaccheria) con l’avviso di pagamento generato facendo clic sul pulsante “stampa”. 

In entrambi i casi il sistema invierà una email contenente la ricevuta dell’avvenuto pagamento, all’indirizzo di posta elettronica da te indicato.

2. Direttamente presso gli sportelli dell’anagrafe con il POS

Non devi pagare alcuna imposta di bollo se il certificato ti occorre, tra i tanti casi di esenzione, per essere prodotto:

– in un processo; 

– in cause di adozione, affidamento, tutela e affiliazione di minori;

– in pratiche di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;

– in caso di notifica di atti giudiziari.

RICORDA!

Il nostro team è a tua disposizione per qualsiasi tipo di informazione o per avanzare questa richiesta in qualità di tuoi delegati. Qualora avessi bisogno di maggiori informazioni, puoi anche ricorrere al nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

Prenota subito la tua chiamata e riceverai velocemente una risposta a tutti i tuoi quesiti.

8. Conclusioni

Come vedi il Comune di Bari dispone di diverse modalità di richiesta per poter ottenere il certificato di Stato Libero. Non ti resta che selezionare quella che ti è più congeniale!

Ti informiamo, inoltre, che sul nostro sito sono presenti anche altre guide in cui puoi trovare tutto ciò che serve per  ottenere altri tipi di documenti rilasciati dall’Ufficio Anagrafe della città di Bari, ad esempio:

certificato di nascita, estratto di nascita, estratto di nascita plurilingue o copia integrale dell’atto di nascita;

certificato di matrimonio, estratto di matrimonio, estratto di matrimonio plurilingue o copia integrale atto di matrimonio;

copia integrale dell’atto di morte, certificato di morte, estratto di morte o estratto di morte plurilingue;

certificato di residenza e certificato storico di residenza;

certificato contestuale o cumulativo che riassume, in un unico documento, tutte le informazioni anagrafiche o quelle relative allo Stato Civile dell’intestatario.

CONTATTACI!

Qualora ritenessi più opportuno richiedere uno o più dei precedenti documenti tramite un intermediario come MultiLex, inviaci subito la tua richiesta attraverso l’apposito form di contatto!

Un nostro addetto si metterà rapidamente in contatto con te per sapere quello che ti serve ed elaborare un preventivo su misura per le tue esigenze.

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader