Estratto di nascita plurilingue a Bari

Immaginiamo che ti abbiano richiesto l’estratto di nascita plurilingue e tu non sappia né di cosa si tratti, né come avanzare questo tipo di richiesta al Comune di Bari.

Ora, immagina che questa guida sia un tuo amico che ti sta spiegando nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere.

Vuoi delegare dei professionisti che sbrigano questo tipo di pratiche tutti i giorni? Abbiamo un team di esperti pronti ad aiutarti in questo tipo di richiesta e a provvedere all’eventuale legalizzazione in Prefettura.

NOTA BENE!

Desideri avere subito maggiori informazioni su come si richiede l’estratto di nascita plurilingue a Bari? Allora puoi ricorrere al nostro servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

Prenota la tua chiamata e un nostro addetto sarà a tua disposizione per tutta la durata della consulenza per darti le informazioni che desideri.

1. Cosa contiene un estratto di nascita plurilingue?

L’estratto di nascita plurilingue, anche detto estratto multilingue o internazionale, è un  un modello  specifico redatto in più lingue che può essere  utilizzato all’estero, nei Paesi che hanno aderito alla Convenzione di Vienna del 1976 (documento redatto dalla Prefettura di Ancona).

Questa Convenzione prevede l’esenzione dalla legalizzazione e dalla traduzione per gli estratti di nascita plurilingue previsti dalla Convenzione stessa (in francese, tedesco, inglese, spagnolo, greco, italiano, olandese, portoghese, turco, serbo-croato), ove presentati in uno degli Stati aderenti e cioè: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Capo Verde, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia del Nord, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia.

Dobbiamo però fare alcune precisazioni.

Infatti, se è vero che nei Paesi sopra citati vige, grazie alla Convenzione di Vienna del 1976, l’esenzione sia da legalizzazione (o apostille) che da traduzione, potrebbe accadere che venga richiesta ugualmente la traduzione del documento, anche se formato su modello plurilingue.

Quindi, è bene informarsi attraverso le autorità destinatarie del documento prima di procedere.

Inoltre, anche per i Paesi non aderenti alla Convenzione di Vienna del 1976, la situazione deve essere valutata di volta in volta.

Poniamo il caso degli Emirati Arabi Uniti. Le autorità di questo Paese  potrebbero accettare il documento senza la relativa traduzione. Tuttavia, non accettano i documenti se non preventivamente sottoposti a legalizzazione consolare.

Oppure, per farti un altro esempio, nel caso di documenti da presentare in Regno Unito, le autorità di questo Paese di norma accettano i documenti solo se preventivamente sottoposti a apostille e traduzione.

Tuttavia, dato che l’estratto di nascita plurilingue viene redatto anche in lingua inglese, potrebbe accadere che l’ente destinatario del documento lo accetti lo stesso solo apostillato e senza la relativa traduzione.

Il nostro consiglio è quello di informarti, in ogni caso, attraverso le autorità estere del Paese destinatario del documento, prima di decidere se tradurre e/o legalizzare/apostillare lo stesso.

Gli estratti di nascita su modelli plurilingue sono certificazioni di Stato Civile che contengono le informazioni e le annotazioni riportate sull’atto di nascita.

Quindi, vi si potranno leggere le informazioni che sono state trascritte nell’atto di nascita cui fa riferimento, come, ad esempio: nome, cognome, sesso, luogo, data e orario di nascita ma anche informazioni aggiuntive quali i nomi dei genitori e il regime patrimoniale dell’intestatario, ove coniugato.

Questo documento è valido per sei mesi dalla data del rilascio, che è gratuito.

2. Richiesta presso lo sportello

Iniziamo con la richiesta allo sportello.

Il primo passo da fare è prenotare un appuntamento accedendo a book and pay.

Ora scegli la sede che preferisci, facendo riferimento al servizio “Richiesta certificati” e clicca sulla voce a destra “Vai al calendario di prenotazione”. Scegli, tra quelli disponibili, il giorno e l’orario dell’appuntamento cliccando sul riquadro verde.

Dal menu a tendina, clicca su  “Seleziona il servizio di tuo interesse” e scegli “Richiesta certificati di stato civile”.

Scorri la pagina e, nell’apposita sezione, inserisci nome, cognome, codice fiscale, indirizzo email e numero di telefono del richiedente e clicca sul riquadro verde “Conferma”.

Si aprirà una pagina dove potrai leggere il codice della prenotazione e dove, scorrendo in fondo alla pagina e cliccando su “Stampa”, dovrai stampare il modulo di prenotazione da presentare allo sportello il giorno dell’appuntamento.

All’interno della stessa pagina, potrai anche eliminare e/o modificare la prenotazione effettuata.

Ti arriverà anche una email di conferma appuntamento con all’interno un link attraverso cui, inserendo il codice della prenotazione e il codice fiscale del richiedente, potrai accedere alla prenotazione e modificarla o eliminarla.

Arrivato il giorno dell’appuntamento, recati allo sportello da te scelto e presenta:

– documento di identità;

– prenotazione rilasciata dal sistema;

– eventuale delega scritta in carta semplice accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento del delegante e dal documento di riconoscimento in originale del delegato;

modulo di richiesta già compilato e sottoscritto. 

Di solito, il rilascio è a vista. Se dovesse volerci qualche giorno, sarà il funzionario incaricato a dirti quando ripassare.

RICORDA!

Non riesci a prenotare online il tuo appuntamento? Il Comune di Bari ha pensato anche a questo, mettendo a disposizione degli utenti bisognosi di assistenza gli Sportelli URP dei servizi Demografici, che si trovano in C.so Vittorio Veneto (Centro), Carrassi e Santo Spirito, oppure presso le sedi URP di via Roberto da Bari, Japigia – Torre a Mare, Picone – Poggiofranco, San Paolo – Stanic e Carbonara – Ceglie – Loseto (clicca sulla sede per consultare indirizzi e orari).

3. Richiesta tramite posta

Se abiti in un altro Comune o all’estero, oppure abiti a Bari ma sei impossibilitato a recarti personalmente o tramite delegato direttamente presso gli sportelli, puoi inviare la tua richiesta per posta.

Invia la tua richiesta tramite posta ordinaria a: Ripartizione Servizi Demografici, Stato Civile, Ufficio Corrispondenza, Largo Fraccacreta, 1 – 70122 Bari.

In un plico, inserisci:

– fotocopia del documento di riconoscimento;

– busta affrancata (o coupon internazionale in caso di richiesta dall’estero) per la risposta;

– eventuale delega scritta in carta semplice accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento del delegante e del delegato;

–  modulo di richiesta già compilato e sottoscritto. 

I tempi di consegna dipenderanno dalle Poste Italiane.

4. Richiesta tramite email o PEC

Questa modalità ti consente di ricevere l’estratto di nascita plurilingue in formato digitale. Quindi, se dovesse servirti per presentarlo all’estero e ti hanno richiesto anche la relativa legalizzazione (o apostille), non potrai optare per questa modalità di richiesta. 

Compila questo modulo e invialo, insieme alla copia del documento di riconoscimento dell’intestatario del certificato a statocivile.comunebari@pec.rupar.puglia.it (questo indirizzo è abilitato a ricevere sia mail che PEC).

Entro massimo 30 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta, riceverai il certificato nella casella di posta elettronica gratuitamente.

Vuoi delegare un membro del nostro team? Contattaci. Oppure richiedi il servizio di consulenza telefonica gratuita di 15 minuti.

Prenota subito la tua chiamata e riceverai velocemente una risposta a tutti i tuoi quesiti.

5. Conclusioni

Seguendo le informazioni che trovi su questa guida, richiedere l’estratto di nascita plurilingue nel Comune di Bari non comporterà alcuna difficoltà.

Ti ricordiamo che sul nostro sito sono presenti anche altre guide in cui puoi trovare tutte le informazioni necessarie per richiedere e ottenere anche altri tipi di documenti rilasciati dall’Ufficio Anagrafe del Comune di Bari, ad esempio:

certificato di nascita, estratto di nascita o copia integrale dell’atto di nascita;

certificato di matrimonio, estratto di matrimonio, estratto di matrimonio plurilingue o copia integrale atto di matrimonio;

certificato di morte, copia integrale dell’atto di morte, estratto di morte o estratto di morte plurilingue;

certificato di residenza o certificato storico di residenza;

certificato di stato libero;

certificato contestuale o cumulativo che riassume, in un unico documento, tutte le informazioni anagrafiche o quelle relative allo Stato Civile dell’intestatario.

 

CONTATTACI!

Non puoi o non vuoi occuparti della domanda di questi documenti personalmente? Non c’è problema perché possiamo farlo noi! Non esitare a contattarci attraverso l’apposito form di contatto!

Inserisci la tua richiesta e saremo lieti di richiedere e ottenere per te il documento o i documenti che ti servono, mentre tu non dovrai fare assolutamente nulla!

Richiedi un preventivo

Richiedi la consulenza
Fai da te

Trova la tua pratica nella barra di ricerca e segui le nostre guide passo dopo passo per richiedere la tua pratica in autonomia

Ricerca in Multilex
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader
Valutazione di Google
5.0
Basato su 510 recensioni
×
js_loader