Certificato contestuale o cumulativo a Roma

In questo articolo-guida ti racconteremo tutto quello che c’è da sapere sul certificato contestuale o cumulativo e ti illustreremo tutte le modalità che il Comune di Roma mette a tua disposizione per richiederlo, così che tu possa ottenerlo facilmente in autonomia.

Se invece non puoi o non hai tempo da dedicare a questa questione burocratica, basterà contattarci per usufruire del nostro comodo e veloce servizio di disbrigo pratiche. Inoltre, possiamo occuparci anche dell’eventuale legalizzazione o apostille del tuo certificato in Prefettura.

1. Cos’è

Come indica il suo nome, il certificato contestuale o cumulativo è un unico documento in cui è possibile cumulare più certificati di tipo anagrafico oppure di stato civile.

In buona sostanza ti offre l’opportunità di racchiudere più certificati in un unico documento, un’opzione comoda e che ti permetterà di fare un’unica richiesta per più certificati, a patto che siano intestati tutti alla stessa persona.

Nota bene: i certificati rilasciati dagli uffici anagrafici o dal portale ANPR possono essere utilizzati solo nei rapporti tra privati. Per cui non sarà possibile presentare un certificato contestuale a Pubblica Amministrazione e Gestori di Pubblici Servizi. Se la richiesta arriva da loro, dovrai obbligatoriamente presentare un’autocertificazione per ogni certificato richiesto (puoi facilmente trovarne molti facsimile on-line).

2. Chi può richiederlo

Dipendentemente dal tipo di certificati che intendi cumulare, il numero di documenti che ti verrà richiesto di presentare al momento della domanda può variare.

In linea di massima, comunque, ad ogni cittadino italiano regolarmente iscritto all’Anagrafe è consentito di presentare un’istanza per il rilascio di certificati anagrafici e di stato civile a proprio nome, semplicemente presentando il proprio documento di identità.

Nel caso in cui, invece, si avesse bisogno di sbrigare questa pratica per qualcun altro e si volesse andare sul sicuro, allora noi consigliamo di portare sempre con sé una fotocopia del documento di identità del richiedente e una delega debitamente firmata e compilata.

3. Come richiederlo a Roma

Ma quali sono gli iter da seguire per richiedere un certificato contestuale o cumulativo nel Comune di Roma? Dipende dalla modalità con cui deciderai di richiederlo. Vediamole insieme.

3.1. On-line sul sito dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (ANPR)

Vogliamo prendere parte attiva alla rivoluzione digitale dell’Anagrafe proponendoti una prima opzione tutta telematica, ossia: il portale dell’Anagrafe Nazionale Popolazione Residente (ANPR).

In questa guida trovi tutti i semplici passaggi per ottenere in maniera semplice, veloce e gratuita il certificato di cui hai bisogno.

3.2. On-line sul sito del Comune di Roma Capitale

Chiunque può richiedere il certificato anagrafico cumulativo in modalità on-line anche sul sito di Roma Capitale tramite SPID, CNS o CIE, a condizione che l’evento o le informazioni da certificare siano presenti nelle banche dati del Comune di Roma.

Vediamo insieme i passaggi da seguire.

Dopo l’autenticazione, bisognerà inserire i dati dell’intestatario dei certificati e successivamente scegliere la tipologia-denominazione di certificato (in questo caso “cumulativo”).

A questo punto, in un menù a tendina appariranno tutte le possibilità di cumulazione (che ti abbiamo anticipato al punto 1 di questo articolo) e procedere al download del certificato cumulativo, se richiesto in carta semplice.

Invece, se avessi bisogno del certificato in carta bollata, dovrai fare uno step in più, quello di pagamento, prima di poterlo scaricare.

E se lo richiedi in esenzione dal bollo, dovrai selezionare dal menù a tendina il motivo per cui hai diritto all’esenzione. Ora clicca su “Avanti” e scarica il certificato.

Se non hai diritto all’esenzione e hai bisogno del certificato in carta da bollo, clicca sulla voce “Effettua pagamento”. Comparirà una schermata riassuntiva di tutti i dati inseriti, poi verrai reindirizzato a una pagina in cui sarà possibile versare euro 16,00 destinati all’acquisto della marca da bollo attraverso il nodo PagoPA.

Completata la procedura di verifica dei dati e, se serve, il pagamento del bollo, nella sezione “Ritiro del certificato” potrai scaricare in pdf il tuo certificato.

Che sia in carta semplice o bollato, il certificato cumulativo o contestuale che scaricherai avrà una validità di 6 mesi a partire dal giorno del suo rilascio.

3.3. Presso gli sportelli municipali

Ed ora il metodo classico, la richiesta presso le varie sedi anagrafiche del Comune di Roma dislocate nelle varie Municipalità.

Questa modalità è semplice ma forse è meno comoda delle altre appena elencate. Tutto quello che dovrai fare è recarti all’ufficio anagrafico per te più comodo e comunicare all’impiegato che si occuperà della tua istanza il gruppo di certificati che intendi cumulare.

Poi, presenta il tuo documento di identità in qualità di richiedente, accompagnato da delega se lo richiedi per conto terzi.

Il rilascio del certificato cumulativo sarà a vista, perciò contestuale, e il suo costo ammonterà a euro 16,52 se richiesto in carta da bollo oppure di euro 0,26 se richiesto in carta semplice.

Ti ricordiamo che l’accesso a molti uffici municipali è consentito solo su appuntamento o comunque in determinati orari e giorni, per cui consigliamo di chiamare i centralini della Municipalità prescelta per accertarsi delle modalità di accesso.

In questa pagina del sito di Roma Capitale potrai selezionare il Municipio desiderato e, a seguire, selezionare in sequenza: “anagrafe e servizi civici”, “anagrafe”, “orari per i servizi anagrafici”. Con questo mini iter troverai le info che ti servono.

Eccoci al termine di questo breve (e speriamo utile) excursus sul certificato contestuale e sui modi in cui poterlo richiedere al Comune di Roma. Siamo sicuri che saprai destreggiarti senza difficoltà alcuna e in completa autonomia, ma se capissi di non riuscire ad occupartene direttamente, ricordati che puoi lasciare ogni incombenza ai nostri professionisti, contattaci, siamo a tua disposizione.

Ti ricordiamo che possiamo anche occuparci dell’eventuale legalizzazione o apostille in Prefettura.

Valutazione di Google
5.0
Basato su 248 recensioni
js_loader